Anniversari e ricorrenze del 2015. Appuntamenti con la storia da non perdere.

Il-Signore-degli-Anelli

Il 2015 è un anno ricco di anniversari e ricorrenze. Ecco le più importanti.

 

Il 9 aprile 1865 i cannoni dei nordisti e dei sudisti cessarono il fuoco. Dopo quattro anni di battaglie, gli Stati Uniti ritrovarono quella pace sociale e politica che una lunga e sanguinosa guerra civile aveva negato. Gli scontri sanguinosi tra gli Stati del Sud e del Nord aveva lacerato una nazione pronta a primeggiare nella competizione economica e politica mondiale. Con la cessazione delle ostilità si apriva un’epoca di grande sviluppo per il Paese a stelle e strisce.

Sono passati 90 anni dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale, il 28 luglio 1914. Durante il 2014 si sono susseguite iniziative e ricorrenze per commemorare i caduti e gli eventi di quel drammatico conflitto. Nel 2015 si ricorderanno invece i cento anni dell’entrata dell’Italia nella Grande Guerra, precisamente il 26 maggio 1915.

L’11 giugno 1990 Nelson Mandela venne liberato dalle autorità sudafricane. Dopo 26 anni di prigionia nel carcere di Robben Island, Madiba venne accolto con grande fervore dai suoi sostenitori e da tutti coloro che vedevano in lui una nuova speranza per il Sud Africa. Sono passati 25 anni da quel giorno e due anni dalla sua scomparsa e ancora oggi la nazione ricorda questo fondamentale evento nella lotta contro l’Apartheid.

800 anni fa, il 15 giugno 1215, i baroni inglesi firmarono con il re Giovanni Senza Terra la “Magna Carta Libertatum”, un documento che riconosceva diritti e doveri dei sudditi inglesi e limitava il potere del monarca. E’ considerato il primo atto di fondazione di una monarchia costituzionale e di conseguenza viene ricordato come il prototipo ideale delle moderne costituzioni.

18 giugno 1815, a Waterloo Napoleone Bonaparte vide infrangere i propri sogni di gloria. Per i 200 anni da quella fatidica battaglia saranno organizzati ricostruzioni sceniche dello scontro tra l’esercito napoleonico e la coalizione che lo vinse.

Sono passati 70 dallo scoppio della bomba atomica sulla città giapponese di Hiroshima, il 6 agosto 1945. Causò la morte di 250.000 vittime, cui si aggiungono i decessi causati dagli effetti dell’esplosione. Come ogni anno, e in particolare nel 2015, si celebreranno riti in ricordo dei caduti e momenti di riflessione su un evento che, per quanto lontano, ancora oggi intimorisce i più.

Nell’ottobre del 1955, J.R.R. Tolkien pubblicò quello che è diventato il secondo libro più letto al mondo dopo la Bibbia: il Signore degli Anelli. Il successo di questa trilogia fantasy è uno dei fenomeni letterari maggiormente discussi al mondo. Il regista neozelandese Peter Jackson ha tratto tre film dall’opera tolkeniana, divenuti in breve tempo dei cult cinematografici.

A livello internazionale l’ONU ha promosso per il 2015 “L’anno internazionale per la luce”. Una serie di anniversari scientifici ricorreranno nel nuovo anno: dai primi studi medievali sulla luce alle scoperte di Albert Einstein nel 1905 riguardo la teoria dell’effetto fotoelettrico, senza dimenticare il fisico Charles Kao e le sue ricerche sulla trasmissione della luce tramite fibre ottiche, inaugurando nel 1965 questo campo di ricerca avanzata.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.