2 giugno, Festa Nazionale della Repubblica: la sconfitta della monarchia e un referendum molto discusso

2giugno1946 mini

La Festa Nazionale della Repubblica del 2 giugno 2014, a distanza di 68 anni dalla sua istituzione, verrà festeggiata con una serie di eventi istituzionali, tra cui la classica parata. Ma cosa successe in quel lontano 1946, quando gli italiani furono chiamati a scegliere tra monarchia e repubblica, con un referendum molto discusso?

  

Oggi 2 giugno 2014 la Repubblica compie 68 anni. È Festa Nazionale anche se c’è poco da festeggiare. Gli anni passano e l’Italia ne dimostra molti di più di quelli che ha. Problemi di salute vari e cronici hanno ridotto la 68enne ad uno stato di coma farmacologico. Anche il 2 giugno 1946, quando il popolo italiano fu chiamato a scegliere – con un referendum – quale forma statale adottare tra monarchia e repubblica, nella culla circolavano già i veleni che avrebbero segnato la storia nazionale, fatta di misteri e porcate varie.

Il risultato referendario fu molto discusso, tanto che l’esito venne annunciato solo il 18 giugno, quando la Corte di Cassazione proclamò ufficialmente la nascita della Repubblica Italiana: dopo 85 anni di regno 12.718.641 di italiani avevano votato a favore della repubblica, 10.718.502 a favore della monarchia e 1.498.136 avevano votato scheda bianca o nulla.

Ma il Paese nacque spaccato in due perché nel nord Italia vinse, quasi ovunque, la forma repubblicana mentre al sud il voto fu plebiscitario per la monarchia: l’Italia, già nella culla, si rivelava dicotomica, mostrando una doppia e pericolosa personalità, che non presagiva nulla di buono. Tanti dei mali del Paese nacquero in quelle urne. Qualcuno racconta anche che ci fu il solito intervento americano per manovrare l’esito del referendum in favore della repubblica ma, ovviamente, non ci sono prove a riguardo. Solo inutili supposizioni che, ancora nella culla, hanno iniziato ad avvelenare l’Italia. Come dire: chi nasce tondo non muore quadrato.

2 GIUGNO 2014 – GLI EVENTI 

Altare della Patria, ore 9.15 – Deposizione di una corona di alloro; 

Fori Imperiali, ore 10.00 -Rivista Militare; 

Giardini del Quirinale, dalle ore 15.00 alle ore 19.00 – In concomitanza con l’apertura al pubblico, i complessi bandistici dell’Aeronautica Militare, della Marina Militare, della Guardia di Finanza, dell’Esercito Italiano, della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, eseguiranno brani da concerto originale per banda, arrangiamenti di brani dal repertorio classico e colonne sonore.

Il 2 giugno 2014 aperti al pubblico i giardini del Quirinale

In occasione della celebrazione del LXVIII anniversario della proclamazione della Repubblica, lunedì 2 giugno 2014, alle ore 10.00, avrà luogo a Roma, in via dei Fori Imperiali, la tradizionale Rivista Militare alla presenza del Capo dello Stato, dei rappresentanti del Parlamento e del Governo, del Corpo Diplomatico e delle massime Autorità civili, religiose e militari.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.