Truffa Tre Italia: costi aggiuntivi nelle bollette? Ecco cosa fare per liberarsi di loro

truffa Tre H3G 3

Chissà a quanti utenti della Tre sarà capitato di ritrovarsi in bolletta – sotto varie voci – costi aggiuntivi illegittimi. In rete c’è già chi parla di “truffa Tre” anche se – secondo quanto riportato da Altroconsumo – si tratta piuttosto di servizi attivati senza rendersene conto e, quindi, senza consenso. Ecco come fare per liberarsi dei costi aggiuntivi in bolletta della Tre.

Ormai sono tantissimi i consumatori, clienti dell’operatore Tre, che ci segnalano addebiti illegittimi in bolletta (e in alcuni casi anche nelle ricaricabili) per traffico o servizi attivati senza rendersene conto (e quindi anche senza aver dato un consenso). Le segnalazioni riguardano soprattutto voci come “Contenuti portale 3”, “Traffico extrasoglia” e “Traffico extra portale 3”.

Servizi non richiesti e pagine a pagamento

La modalità con cui avvengono questi addebiti non è per nulla chiara. I consumatori che si sono rivolti a Tre per delucidazioni si sono sentiti rispondere che si tratterebbe, da una parte, di servizi in abbonamento che in qualche modo verrebbero attivati attraverso il sito e l’app dell’operatore; mentre altri addebiti riguarderebbero la visita di pagine web a pagamento, considerate da Tre “extrasoglia”, ovvero al di fuori del pacchetto dati acquistato dall’utente. 

In ogni caso è bene chiarire che si tratta di addebiti illegittimi, per il semplice fatto che i consumatori non hanno mai richiesto o stottoscritto servizi di questo tipo, né si sono mai accorti di pagare per qualcosa al di fuori del pacchetto che hanno sosttoscritto. In quasi tutti i casi, infatti, gli utenti vengono a conoscenza di questi addebiti solamente al momento della ricezione della prima bolletta (o dando un occhio allo storico degli addebiti) dove nel dettaglio vengono citati tutti questi costi. Si tratta in alcuni casi di piccole somme, difficilmente individuabili da parte di consumatori poco attenti ma che possono diventare elevate mese dopo mese; in altri casi si parla di somme ben più elevate (anche 60 o 80 euro al mese) equiparabili alla classica attivazione di servizi in abbonamento. Per queste ragioni abbiamo inviato una segnalazione all’Antitrust, portando davanti al Garante molti dei casi degli utenti che ci sono arrivati.

Per prima cosa invia un reclamo

Cosa fare allora se anche tu hai trovato in bolletta addebiti di questo tipo e non ti risulta di aver mai attivato servizi in abbonamento?

  • La prima cosa da fare è contestare gli addebiti a Tre. Per farlo, puoi utilizzare questo modello di lettera.
  • Invialo compilato a Tre via fax al numero 800.179.600 
  • Oppure puoi inviarlo con una raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: H3G S.p.A., Casella postale 133 – 00173 Roma Cinecittà
  • Tieni conto che la Tre ha 45 giorni di tempo per rispondere al reclamo.
  • Se non ottieni alcuna risposta, ti consigliamo di contattare Altroconsumo al numero della consulenza giuridica 026961550: ti daranno una mano a recuperare i soldi addebitati ingiustamente.
  • Consulta la pagina Facebook Truffa 3 Italia
Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.