Calcolo Tasi e Imu, saldo il 16 dicembre: ecco chi deve pagare

tasi imu saldo 16 dicembre 2014 mini

Per Tasi e Imu il saldo cade il 16 dicembre 2014: ecco calcolo e chi deve pagare gli oboli di fine anno.

 

Come spesso accade, Dicembre si rivela il mese delle scadenze fiscali. E così sarà anche in questo 2014.

Per Tasi e Imu, infatti, il saldo è previsto entro e non oltre il 16 dicembre. Vediamo tutto nei dettagli.

TASI SALDO 16 DICEMBRE – Fatti salvo i diversi termini stabiliti da Comune a Comune nella delibera sulle aliquote, il 16 dicembre scade il limite massimo per il versamento del saldo TASI, pagata anche dai cittadini i cui Comuni non hanno deliberato le aliquote né a giugno né a settembre.

Per controllare qual è l’aliquota del vostro Comune cliccate qui e scegliete la vostra regione di appartenenza.

IMU SALDO 16 DICEMBRE -Il saldo dell’IMU sugli immobili non adibiti ad abitazione principale e sulle prime accatastate come A1, A8 e A9, ovvero come case di lusso, scade il 16 dicembre. Come per la TASI, anche per l’IMU il totale da versare dipende dall’aliquota che i Comuni hanno modificato ad ottobre.

Per controllare qual è l’aliquota del vostro Comune cliccate qui e scegliete la vostra regione di appartenenza.

TASI CALCOLO 16 DICEMBRE – Per il calcolo TASI del 16 dicembre 2014 Altroconsumo mette a disposizione un semplicissimo tool di calcolo TASI: clicca qui per utilizzarlo gratuitamente.

IMU CALCOLO 16 DICEMBRE – Chi ha pagato entro il 16 giugno la prima rata dell’Imu è chiamato a versare il saldo entro il 16 dicembre. Ma a quanto ammonta il totale da versare? Anche qui, Altroconsumo mette a disposizione un semplicissimo tool di calcolo Imu: clicca qui per utilizzarlo gratuitamente.

TASI 16 DICEMBRE, CHI DEVE PAGARE – Il saldo (che sarà dello stesso importo dell’acconto) dovrà essere pagato da quanti non hanno pagato in un’unica soluzione.

Chiamati a pagare saranno anche i cittadini dei Comuni che non hanno deliberato le aliquote né a giugno né a settembre: l’imposta andrà versata in un’unica soluzione all’aliquota dell’1 per mille.

IMU 16 DICEMBRE, CHI DEVE PAGARE – I proprietari di immobili adibiti ad abitazione principale non devono più pagare l’Imu, sostituita dalla Tasi. Per tutte le altre tipologie di immobili, invece, l’Imu resta.

Dovranno pagare l’Imu anche i proprietari degli immobili accatastati come A1, A8 e A9: nel caso in cui questi siano utilizzati come abitazione principale, i proprietari potranno usufruire dell’aliquota ridotta deliberata dal Comune e della detrazione di 200 euro. 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.