Tagliando assicurazione auto, è ufficiale: dal 18 ottobre non è più necessario esporlo

Tagliando assicurazione auto, non è più necessario esporlo.

Tagliando assicurazione auto, non è più necessario esporlo.

Tagliando assicurazione auto, il Ministero dell’Interno conferma che dal 18 ottobre non è più necessario esporre il tagliando: ecco come verranno effettuati i controlli.

Come riportato dalla nota ufficiale del Ministero dell’Interno, dal 18 ottobre non è più obbligatorio esporre il contrassegno dell’assicurazione RCA su tutti i veicoli a motore. Scattano, infatti, i controlli direttamente sulla targa.

TAGLIANDO ASSICURAZIONE, IL NUOVO SISTEMA

Il nuovo sistema è possibile grazie all’istituzione di una banca dati unica per le polizze di assicurazione gestita dalla Motorizzazione. Saranno le compagnie assicurative a comunicare giornalmente le informazioni sulle nuove coperture o sui rinnovi di polizza. Rimane, tuttavia, l’obbligo di avere al seguito il certificato di assicurazione. Infatti, in caso di controlli da parte degli organi di polizia, si può dimostrare di aver assicurato il veicolo esibendo la documentazione contrattuale in proprio possesso, compresa la ricevuta di pagamento del relativo premio, che prevale rispetto alla consultazione della banca dati.

TAGLIANDO ASSICURAZIONE, STOP ALLE TRUFFE

Con il nuovo sistema si prevede un drastico calo delle truffe con i falsi tagliandi e le assicurazioni scadute, dato che l’inadempienza costerà, a norma dell’articolo 193 del codice della strada, una sanzione che va da € 841 a € 3.366, oltre al sequestro del veicolo. Sul portale dell’automobilista, all’indirizzo Ilportaledellautomobilista.it, è possibile verificare la copertura assicurativa del proprio veicolo.

TAGLIANDO ASSICURAZIONE, COME VERIFICARE

Nella sezione Rc auto de Ilportaledellautomobilista.it sarà possibile consultare i numeri di targa degli autoveicoli, dei motoveicoli e dei ciclomotori immatricolati in Italia per controllare che siano in regola con gli obblighi assicurativi RCA. Per la verifica basterà inserire il numero di targa nell’apposito campo di inserimento. Le informazioni sono aggiornate dalle compagnie assicuratrici con cadenza giornaliera.

Si ricorda che, a norma dell’articolo 193 del codice della strada, è vietato circolare su strada senza copertura assicurativa RCA e che è prevista la sanzione del pagamento di una somma da € 841 a € 3.366, oltre al sequestro del veicolo.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.