È il bambino più ricco del mondo: “Ecco come ho sfruttato internet per diventare milionario.”

 bimbo più ricco del mondo

Può accadere che un bambino di 11 anni diventi milionario? Ecco la fantastica storia del bimbo più ricco del mondo: “Ci sono riuscito così.”

 

Lui si chiama Tomas Vejmola, vive a Mnisek pod Brdy, nei pressi di Praga, in Repubblica Ceca, e la sua storia è veramente curiosa.

Il ragazzino, infatti, all’età di 11 anni ha iniziato a vendere rotelle di mele secche su internet per potersi comprare un nuovo computer.

Per ragioni misteriose ha persino trovato un gran numero di clienti ed oggi sembra sia una giovane promessa dell’imprenditoria: “Forse diventerò un imprenditore, avrò dipendenti e non dovrò occuparmi di tutto da solo”, ha confessato sul social network Tomas, che ha iniziato nel mese di ottobre raccogliendo le mele del suo giardino, facendole seccare per poi venderle online a 40 corone (1,60 euro) a sacchetto.

Conti alla mano si è accorto che l’attività gli fruttava: ha prodotto 544 confezioni di mele secche, le ha vendute tutte e ha capito che doveva reinvestire i guadagni acquistando due essiccatrici per fare fronte alle continue richieste che, a migliaia, gli arrivavano sul sito.

Il padre racconta: “Tomas non trascura i suoi obblighi a scuola e questa esperienza non può che servirgli nella vita”. Come è andata a finire con il pc? Grazie al suo “lavoro” il ragazzino ha messo da parte i soldi necessari, ma ad accorgersi di lui è stato il più grande distributore di tecnica informatica ceco, che gliene ha regalato uno nuovo e potentissimo, che ha spiegato: “Tomas ha imparato che nulla è gratis e i soldi guadagnati li potrà investire in un altro modo”.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.