Come sapere se un’auto è assicurata in tempo reale? Il trucco sul portale dell’automobilista

 assicurazione auto tempo reale

Se fai un incidente con un’auto sprovvista di assicurazione rischi seriamente di non vederti riconosciuto il diritto al risarcimento. E allora, scrive Facile.it , ecco un modo per sapere, in tempo reale, se quell’auto è assicurata.

 

Secondo gli ultimi dati in Italia circolano quattro milioni e mezzo di veicoli sprovvisti di assicurazione obbligatoria. Una cifra fuori da ogni logica che non si riesce ad abbassare, nonostante i controlli sempre più rigidi e le sanzioni sempre più pesanti. Il dato non è puramente statistico, visto che un incidente con un’automobile senza assicurazione, non importa se lieve o importante, potrebbe capitare a chiunque, con concrete possibilità di non veder riconosciuto il diritto al risarcimento.

L’ideale sarebbe dunque poter controllare in tempo reale se la vettura con cui si è rimasti coinvolti in un malaugurato incidente sia provvista di regolare assicurazione. E questo, per fortuna, è oggi possibile grazie al Portale dell’Automobilista, che fra i tanti servizi offre anche la verifica della copertura assicurativa Rc auto in forma del tutto gratuita e anonima. È sufficiente accedere con il proprio smartphone alla sezione apposita del portale, digitare il numero di targa del veicolo coinvolto nel sinistro (auto, moto o ciclomotore) e in pochi istanti il sistema fornirà tutte le info necessarie, evitando in questa maniera cattive sorprese.

Le informazioni contenute sul Portale dell’Automobilista, risorsa online a cura del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sono aggiornate dalle compagnie assicuratrici con cadenza giornaliera, per cui sono da considerarsi assolutamente affidabili. Il Ministero invita tutti gli automobilisti (e i motociclisti) a mettersi in regola con gli obblighi assicurativi, ricordando che, a norma dell’articolo 193 del Codice della Strada, è vietato circolare su strada senza copertura assicurativa Rc auto e che in caso di infrazione è prevista la sanzione del pagamento di una multa da 841 a 3.366 euro, oltre al sequestro del veicolo.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.