Traffico di Migranti, clamorosa decisione UE: via libera all’Operazione Libia. Inizia la guerra?

Traffico di Migranti, scatta la missione Eunavfor Med

Traffico di Migranti, scatta la missione Eunavfor Med

Riguardo al traffico di migranti l’Unione Europea ha preso la clamorosa decisione di dare il via libera alle operazioni navali nel Mediterraneo: nome in codice della missione “Eunavfor Med”. Inizia la guerra in Libia?

Come riporta un comunicato stampa del Ministero della Difesa, datato 18 maggio 2015, il Consiglio dei Ministri degli Esteri e della Difesa dell’Unione Europea ha approvato il piano europeo per contrastare i traffici illeciti migratori nel Mediterraneo.

E in questo contesto il Ministro della Difesa Pinotti ha dichiarato che il comando operativo della missione verrà affidato all’Italia.

TRAFFICO DI MIGRANTI, OPERAZIONE EUNAVFOR MED

Via libera, quindi, alla prima fase della missione Eunavfor Med, il cui obiettivo è distruggere il business dei criminali dediti a traffici illegali, a partire da quello di esseri umani e rafforzare la solidarietà e le responsabilità interne.

La decisione assunta a Bruxelles rappresenta uno degli elementi della risposta europea al dramma dei migranti, che darà modo di avviare la fase di pianificazione per la missione navale Eunavfor Med. Il comando operativo della missione militare europea nel Mediterraneo sarà a Roma, come ha affermato, al termine del Consiglio UE Esteri – Difesa, il Ministro Roberta Pinotti.

TRAFFICO DI MIGRANTI, IL COMANDO DELL’OPERAZIONE ALL’ITALIA

Il Consiglio dei Ministri degli Esteri e della Difesa dell'Unione Europea

Il Consiglio dei Ministri degli Esteri e della Difesa dell’Unione Europea

Il via libera giunto da Bruxelles alla missione “riconosce che la situazione attuale del Mediterraneo – emergenza profughi e azioni criminali scafisti – è diventata un problema europeo” ha aggiunto il Ministro.

La missione Eunavfor Med sarà comandata dall’Ammiraglio Enrico Credendino. L’operazione fa parte della politica comune di sicurezza e difesa dell’UE, e rientra in un pacchetto di misure teso a salvare vite ed affrontare l’emergenza nel Mediterraneo, oltre che a minare alla radice il traffico di migranti irregolari.

Alla riunione dei Capi di Stato Maggiore della Difesa dei 28 Paesi membri il compito di fare il punto su mezzi e uomini che saranno messi a disposizione della missione.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.