Esercito shock, incidente mortale per l’ex Generale Marcello Ingrosso: da brividi le foto

Il Ten. Gen. Marcello Ingrosso

Il Ten. Gen. Marcello Ingrosso

Marcello Ingrosso, ex Generale dell’Esercito Italiano, è morto sul colpo mentre il figlio, che viaggiava in auto con lui, lotta tra la vita e la morte: da brividi le foto.

Marcello Ingrosso è stato un “pezzo grosso” dell’Esercito Italiano, un Tenente Generale che ricopriva il ruolo – fondamentale – di Capo del Corpo degli Ingegneri, i cui compiti riguardano principalmente lo studio, la sperimentazione, l’acquisizione ed il mantenimento di armi, mezzi e materiali dell’Esercito oltre che lo studio, la sperimentazione, la produzione e l’aggiornamento di cartografia analogica e digitale, di dati geodetici e tele rilevati.

Parliamo di un ruolo di primo piano quindi, quello ricoperto da Marcello Ingrosso, all’interno delle Forze Armate italiane, tanto è vero che nel 2004 ha presieduto anche la Commissione Difesa.

L’INCIDENTE MORTALE

La Fiat 500 su cui viaggiava Ingrosso

La Fiat 500 su cui viaggiava Ingrosso

Salentino doc, Marcello Ingrosso era in pensione da quale anno e si divideva tra Lizzanello, in provincia di Lecce, e la residenza romana, dove aveva vissuto gli anni migliori della carriera militare.

Il 10 agosto, sulla strada che collega Lizzanello alla frazione Merine, un tragico incidente ha portato via questo valoroso rappresentante dell’Esercito Italiano: uno scontro fra auto che non gli ha lasciato scampo, uno scontro drammatico anche per il figlio, che viaggiato seduto sul lato passeggero, e che ora lotta tra la vita e la morte. Gli Ingrosso viaggiavano a bordo di una Fiat 500 d’epoca e l’impatto con la Seat Ibiza è stato fatale: i soccorsi, tempestivi, hanno constatato la morte dell’ex Generale e portato il figlio Federico, 42 anni, all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Sono ancora in corso gli accertamenti per determinare le cause dello scontro frontale tra le due autovetture.

La Seat Ibiza coinvolta nello scontro

La Seat Ibiza coinvolta nello scontro

LA PROMOZIONE

Vogliamo ricordare la figura di Marcello Ingrosso per quello che è sempre stato: un esempio di disciplina e umanità per quanti hanno lavorato con lui e che, oggi, ne piangono la mancanza.

Ingrosso si è talmente distinto per il suo lavoro nel Corpo degli Ingegneri da essere promosso, durante il Consiglio dei Ministri n° 162 del 25 giugno 2004, su espressa richiesta del Presidente del Consiglio, all’epoca Silvio Berlusconi: la nota ministeriale citava la “promozione a tenente generale del maggior generale del Corpo degli ingegneri dell’Esercito Marcello INGROSSO.

Riposi in Pace, Generale.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.