Corea del Nord shock, test atomico con bomba all’idrogeno: guerra in vista? [VIDEO]

Kim Jong-Un, dittatore della Corea del Nord

Kim Jong-Un, dittatore della Corea del Nord

La Corea del Nord ha fatto esplodere, durante un test atomico, una bomba all’idrogeno che ha provocato un sisma di magnitudo 5.1 . Le reazioni di Cina, Giappone e Usa sono allarmate: guerra in vista?

L’11 dicembre 2015 Kim Jong-Un annunciava al mondo di avere la Bomba H, un’atomica all’idrogeno capace di generare un’onda di calore fino a 20 milioni di gradi centigradi in corrispondenza del punto di detonazione e di distruggere qualunque cosa nel raggio di diversi chilometri in breve tempo. Parliamo infatti di una bomba molto più potente di quelle nucleari tradizionali all’uranio e molto più difficile da realizzare.

La Bomba H in diretta televisiva

La Bomba H in diretta televisiva

Gli esperti, o presunti tali, non davano credito agli annunci del leader coreano, bollando le sue affermazioni come propaganda. E invece la realtà è che la Corea del Nord ieri ha mandato in mondovisione il test atomico realizzato proprio con la Bomba H.

Immagini dell'esplosione

Immagini dell’esplosione

Abbiamo fatto esplodere con successo il nostro primo ordigno termonucleare all’idrogeno”, recita infatti un comunicato ufficiale del regime guidato da Kim Jong-Un. “Abbiamo testato una bomba all’idrogeno miniaturizzata”, racconta uno speaker della tv nordcoreana, “elevando la potenza nucleare del paese al livello successivo e fornendolo di un’arma per difendersi contro gli Stati Uniti e gli altri suoi nemici”.

L'area utilizzata per i test nucleari

L’area utilizzata per i test nucleari

Il via libera al test, riferisce Rainews, “è stato dato dal leader Kim Jong-un il 3 gennaio” e nell’area di Kilju, dove la Corea del Nord svolge i test nucleari, è stato registrato un sisma di magnitudo 5.1 , in seguito all’esplosione della bomba.

Il sisma registrato dopo l'esplosione

Il sisma registrato dopo l’esplosione

Le reazioni delle grandi potenze mondiali – Usa, Cina, Giappone, Francia – sono state di dura condanna nei confronti del regime guidato da Kim Jong-Un. Tace, per il momento, Putin. A pensare male si potrebbe dire che la geopolitica mondiale è in fermento, che due schieramenti si fronteggiano, utilizzando gli alleati come parte in causa per creare tensioni in specifiche aree del mondo.

L’ANNUNCIO DELLA BOMBA H

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.