Sapiosexual significato: cos’è e perché ti riguarda

Sapiosexual significato...

Sapiosexual significato…

Sapiosexual significato: cosa nasconde questa parola tanto cliccata negli ultimi tempi? E, soprattutto, perché ti riguarda così da vicino? Ecco tutte le info, descritte da Carrie Weisman per “Alternet”.

SAPIOSEXUAL SIGNIFICATO: HOMO SAPIENS…

Cos’è un “sapiosexual”? Una persona sessualmente attratta dall’intelligenza altrui. Non si tratta di attrazione e basta, ma di attrazione carnale, eccitazione fisica.

Non è una categoria famosa come “eterosessuale”, “omosessuale” e “bisessuale” ma esiste da molto tempo. Fu identificata con un nome preciso nel 1988 da Darren Stalder, e da poco è stata aggiunta al vocabolario del sito di incontri on line Ok Cupid, insieme a “demisexual,” “pansexual” e “heteroflexible”.

L’autrice erotica Kayar Silkenvoice ha reso popolare il termine, aprendo nel 2005 il sito Sapiosexual.com, dove si definisce “donna bisessuale poliamorosa” e confessa: «Trovo che i nerd siano sexy. Voglio strofinarmi il clitoride sui loro cervelli».

Forse ciò che i “sapiosexual” trovano erotico è il modo in cui un partner usa la mente per arrivare a portarti a letto. O forse si eccitano davanti alla grandezza dei versi di “Tito Andronico”. Sta di fatto che, nel loro caso, l’aspetto estetico conta meno dell’eloquenza, il cervello è più importante dell’apparenza atletica.

Parola di Silkenvoice, di seguito intervistata.

Come definisce un “sapiosexual”?

«E’ una vera e propria definizione personale. Esistono vari livelli di capacità e di genio, e ognuno attrae una persona diversa. L’intelligenza ha tante sfumature. Io ad esempio sono attratta da chi tiene bene una conversazione, riesce a spaziare tra gli argomenti, esercita senso critico e trova facilmente soluzioni ai problemi».

Perché il termine sta diventando popolare?

«Quando ho comprato il dominio, nessuno lo conosceva. Le discussioni sui social network hanno aiutato».

Il termine si riferisce solo all’intelligenza dialettica?

«Per alcuni basta, queste conversazioni intellettuali sono una masturbazione. Io vivo nella Silicon Valley e sono circondata da menti brillanti. Adoro i nerd perché sono intelligenti e appassionati. Trovo che questa energia sia eccitante».

E se poi il sesso lo fanno male?

«È una buona domanda ma non mi è mai capitato. Probabilmente perché mi approccio al sesso senza aspettative, con la volontà di scoprire l’altro. È come sfogliare un libro».

L’aspetto estetico non è importante?

«Per me avere dei chili in più non è meno attraente né repellente. Può non essere sexy all’impatto, ma quello che mi eccita è quando un uomo apre bocca e inizia a parlare».

Ritratto artistico di una donna sapiosexual

Ritratto artistico di una donna sapiosexual