Orgasmo, le donne lo raggiungono così: 7 modi per godere…

 orgasmo segreti godono così

Il piacere femminile è un mix di passione, fantasia, intesa con il partner, ma non solo. Ci sono alcune posizioni che, assunte durante l’atto sessuale, procurano un piacere maggiore e più intenso.

  

Per stimolare il piacere in una donna entrano in gioco anche un po’ di anatomia e di geometria dei corpi. Quali sono le posizioni ideali per raggiungere l’orgasmo?

Ecco le preferite dalle donne. Si parte dal “missionario” che, nonostante sia la meno fantasiosa (lui è sopra di lei), è una delle più efficaci per la stimolazione del clitoride. Inoltre, poiché i partner si trovano faccia a faccia, questa posizione garantisce una maggiore intimità di coppia.

Altra posizione sessuale preferita dalle donne è quella della “cow girl”, dove lui è sdraiato supino e la partner gli da le spalle seduta a cavalcioni. Anche in questo caso la stimolazione del clitoride è più immediata e il piacere è assicurato. Una variante di questa posizione è con la donna a cavalcioni di faccia al partner (il c.d “smorza candele”). La donna si sente dominante rispetto all’uomo, e questo rovesciamento dei ruoli favorisce il raggiungimento del piacere femminile.

C’è poi la posizione tradizionalmente definita “alla pecorina”, che è quella utilizzata dagli animali per accoppiarsi: lei si mette a quattro zampe e il partner la prende da tergo. Questa posizione favorisce l’autostimolazione del clitoride, quindi l’orgasmo dovrebbe essere più facilmente raggiungibile.

“La croce” o “la forbice” sono invece posizioni un po’ più impegnative. Siccome i due partner si trovano in perpendicolare l’uno all’altro e la donna tiene le gambe aperte, lo strofinamento della zona dei genitali provoca intenso piacere ad entrambi, ma soprattutto alla donna.

La posizione del “cucchiaio” è la preferita dalle donne più pigre, che non amano troppo fare ginnastica a letto. I partner si mettono distesi sul fianco, lei davanti e lui dietro.

Per facilitare l’orgasmo della donna, si può utilizzare un piccolo trucco che pare essere molto efficace: si posiziona sotto la pancia o sotto la schiena un cuscino, per favorire il contatto tra pene e vagina e stimolare i movimenti pelvici.

Una posizione un po’ più articolata del “missionario” ma che parte proprio da questa, è quella in cui la donna alza le gambe e porta le ginocchia verso il petto di lui. Se si è abbastanza allenate, si può anche provare ad andare oltre, mettendo le caviglie sopra le spalle del partner. Tale posizione è molto piacevole, ma attenzione a fare un po’ di stretching sia prima che dopo.

Secondo lo psicoterapeuta Edward Reichel la posizione migliore per il piacere delle donne è quella in cui lui è sopra di lei ma senza appoggiare i gomiti come avviene con il “missionario”. La donna prova piacere grazie al movimento ritmato avanti e dietro dell’uomo (tecnica dell’allineamento).