Arriva il grande freddo. Ecco come difendersi

come difendersi dal freddo ecco i consigli

Mai sottovalutare le rigide temperature invernali: ecco come difendersi dal grande freddo ed evitare di rimanere bloccati da febbre, mal di gola, tosse e raffreddore.

 

Pioggia, neve, forti raffiche di vento: il grande freddo è ormai arrivato e per evitare di ammalarsi e farsi bloccare da raffreddore, febbre, mal di gola o tosse è necessario giocare d’anticipo. Le rigide temperature invernali non devono essere sottovalutate in quanto possono rivelarsi un pericolo soprattutto per gli anziani, i neonati, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche.

Rivestite i muri della vostra abitazione applicando alcuni pannelli isolanti: questo vi permetterà non solo di rendere la casa più calda ma anche di risparmiare sulle bollette del riscaldamento.

Se avete isolato i muri ma in casa continua a fare freddo è il caso di controllare che non ci siano spifferi provenienti da porte e finestre. In questo caso potete provare a risolvere il problema facendo installare degli infissi con vetri doppi. Se invece volete una soluzione più economica provate con i paraspifferi da porre vicino a porte e finestre.

Impostate la temperatura del riscaldamento domestico tra i 19 e i 22 gradi in modo da evitare che l’aria diventi secca, mantenendo così un giusto livello di umidificazione.

Se utilizzate stufe elettriche o altre fonti di calore evitate il contatto ravvicinato con le mani e altre parti del corpo in modo da non incorrere in possibili ustioni.

Prestate particolarmente attenzione ai bambini molto piccoli e alle persone anziane non autosufficienti. Soprattutto, cercate di tenervi spesso in contatto con i familiari o i vicini di casa anziani che vivono da soli e assicuratevi che abbiano a disposizione tutto il necessario.

Consumate almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, alimenti ricchi di vitamina E e beta carotene in grado di stimolare le difese immunitarie.

Non fatevi mai mancare pasta, carne, legumi, latte e pesce necessari per il giusto apporto di fibre e proteine.

Ricordate di bere tanta acqua e se proprio non avete molta sete cercate almeno di reintegrare i liquidi con le tisane.

Evitate infine gli alcolici perché possono causare una eccessiva dispersione del calore prodotto dal corpo e favorire l’insorgere di ipotermia.

Se possibile evitate di uscire nelle ore più fredde della giornata, in particolar modo al mattino presto e la sera, soprattutto se soffrite di particolari patologie come malattie cardiovascolari o respiratorie.

Indossate un abbigliamento adeguato e non dimenticate mai a casa guanti, sciarpa e cappello.

Cercate di proteggervi dagli sbalzi di temperatura anche quando passate da un ambiente caldo a uno freddo e viceversa e se dovete intraprendere un viaggio portate con voi anche delle coperte.

Se state uscendo per una passeggiata e fuori piove, al rientro a casa non dimenticate di asciugare bene i vostri animali. Per quanto riguarda invece l’alimentazione, durante questo periodo scegliete cibi più energetici in modo da consentire anche al vostro cane o gatto di mantenere la giusta temperatura corporea.