LORSIGNORI/ Tremonti, Calderoli e il cervello

di Fortebraccio

Ci è tornata in mente, in questi giorni di manovre e contromanovre,una canzone in voga negli anni ’60 e che, attualizzata, farebbe

Il Ministro Giulio Tremonti

Il Ministro Giulio Tremonti

pressappoco così: “E Tremonti non lo sa – ma quando parla ride tutta la città”. Nella sala del Consiglio dei ministri, stando alle ultime indiscrezioni, oltre ai panettoni e alle bottiglie di spumante pare abbiano portato anche un giradischi che apre e chiude le sedute del governo con il motivetto che ora abbiamo ricordato. Alla consolle, il ministro per la semplificazione normativa, l’onorevole Roberto Calderoli il quale non perde occasione per smentire il giorno dopo, affermandone il contrario, quello che il ministro Tremonti, insieme ai maggiorenti del governo e del Pdl, ha stabilito il giorno prima. Quest’uomo che conobbe la parola cervello solo un giorno al ristorante, quando glielo servirono fritto, anche ieri mattina non ha perso l’occasione di evidenziare questa sua innata attitudine: “Salta la norma sulle pensioni. La misura sul riscatto degli anni di laurea e sul servizio militare è stata al centro di un vertice tra Sacconi e Calderoli. Assente Tremonti”. Così, nel dare la notizia, Repubblica. Ora, noi sappiamo che il cervello umano è diviso in due emisferi identici e che a questa regola nessun essere umano fa eccezione, salvo l’onorevole Calderoli che, essendo ministro per la semplificazione, procede ad un emisfero solo. Ed è una grande fortuna per il Paese: figuratevi se viaggiasse a due l’avrebbero già fatto ministro alle Bahamas con grande sconforto di tutti gli italiani. Ma della notizia riferita dal quotidiano diretto da Ezio Mauro, l’aspetto che più c’ha colpito è in quelle due parole finali: “Assente Tremonti”. Il ministro dell’economia, le cui tracce ieri si sono perse tutto il giorno, è stato ritrovato solo in tarda serata sul lungomare di Tripoli, tranquilla località di villeggiatura. Correva e pareva felice e, sorridente, muoveva le labbra ed emetteva bolle di sapone. E intanto, a Palazzo Chigi, tra i resti di panettone e bottiglie di spumante vuote, il giradischi continuava a suonare: “E Tremonti non lo sa – ma quando parla ride tutta la città”.

 

LEGGI ANCHE

LORSIGNORI/ Il comò

LORSIGNORI/ Il Popolo della Basetta


Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.