LORSIGNORI/ Il sonnambulo

di Fortebraccio

Come esiste quella dedicata alle “Belle arti”, alla “Danza” o all’ “Arte drammatica”, da ieri sappiamo che esistono anche bossi-2l’accademia dei “Sonnambuli” e quella dei “ Morti di sonno”. Sono entrambe presiedute, honoris causa, dall’onorevole Umberto Bossi. Ieri mattina, quando il leader della Lega Nord l’ hanno visto uscire di casa in camicia da notte, i familiari si sono detti: “Ecco, ci risiamo col sonnambulismo” e poi hanno informato tempestivamente il medico curante: “Oggi sta peggio, dottore. Per favore, comunichi agli infermieri della Camera che sta arrivando. Noi, nel frattempo, prepariamo l’accappatoio. Non si sa mai, svegliandosi, volesse fare una doccia”.  Ora, noi crediamo che a nessuno tra gli italiani sia sfuggito ieri mattina il dramma di casa Bossi. L’Umberto, da qualche tempo, soffre di quel disturbo del sonno comunemente chiamato sonnambulismo. Gli studi sulla materia ci dicono che durante la crisi, che mediamente dura 15 minuti, i comportamenti che può assumere un sonnambulo sono vari: sedersi sul letto, mangiare o bere, pizzicare la coperta, camminare per casa, sulle scale o fuori. L’onorevole Bossi, tuttavia, è un sonnambulo anomalo. Al manifestarsi del disturbo, che nel suo caso dura sempre un paio di giorni, egli non fa nulla di tutto questo ma puntualmente esce di casa e, camminando sui cornicioni di Roma, si reca senza indugio alla Camera dei deputati. Ieri, ad esempio, in camicia da notte e papalina si è recato in aula e sedutosi accanto al premier Berlusconi, che stava pronunciando il proprio discorso volto a chiedere la fiducia al governo, ha trascorso tutto il tempo sbadigliando ad occhi chiusi e con le braccia tese, appaiate e rivolte in avanti. A fine seduta, i commessi lo hanno coperto con un lenzuolo sulla testa, come usano gli imbianchini con i mobili, e così stamattina, sonnambulo e contento, sarà già pronto per l’uso. Tuttavia, tra i maggiorenti del Pdl c’è grande preoccupazione e in imbarazzo. Tra i vari sintomi, aggiunge infatti la letteratura medica, il sonnambulo presenta un’espressione vuota (cosa che l’onorevole Bossi non ha mai capito, essendo la medesima che egli esprime anche durante la veglia) e al risveglio non ricorda mai l’accaduto. Ora, voi potrete capire a quale pericolo sia esposto questa mattina Silvio Berlusconi: votata la fiducia, Bossi potrebbe svegliarsi e negare tutto. D’altro canto, l’uomo è questo: uno che si è fatto da solo e al quale, dal risultato, bisogna dare atto che effettivamente non avesse intorno nessuno ad aiutarlo. Egli non è il capo della Lega, ma il collaudatore della Permaflex. Non è il leader del “Cerchio magico” ma, se ci capite, del cerchio alla testa. Dopo gli sbadigli di ieri (12 volte in 19 minuti) l’Italia non è più una Repubblica fondata sul lavoro ma sul cloroformio.

 

LEGGI ANCHE

 

Il lupo

 

Don Ferrante

 

Il senatore Maciste

 

Stay hungry, stay foolish, Steve Jobs.

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.