“Un Berlusconi dopo Berlusconi”: ecco chi sarà il prossimo candidato premier di Forza Italia

b dopo b

La rivelazione inaspettata l’ha rilasciata Maria Rosaria Rossi, badante dell’ex Premier, all’Huffington Post. E metà degli italiani già trema, al solo pensiero di ritrovarsi un altro Berlusconi alla guida del Paese. Ecco i dettagli.

 

Lei e Francesca Pascale hanno fatto fuori mezza nomenclatura del fu Pdl. Sono loro le vere rotta matrici, altro che Renzi.

Maria Rosaria Rossi, badante dell’ex Premier, tesoriera e senatrice di Forza Italia ha parlato con l’Huffington Post, cui ha regalato una serie di rivelazioni che – probabilmente – si avvereranno.

SI TORNA A VOTARE – Il vento delle elezioni soffia sempre più forte e i partiti stanno riscaldando i motori in vista di un imminente ritorno alle urne. La data?

Credo che si torni al voto nella primavera del 2015”, racconta la Rossi, che si spinge oltre e svela la rotta dei prossimi mesi. “Prima le riforme, poi l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica e infine la parola agli elettori.”

BERLUSCONI DOPO BERLUSCONI – Se davvero così fosse ci aspettano mesi caldissimi, politicamente parlando. I talk show invernali saranno colmi di parole e promesse e chissà che la profezia della Rossi non diventi realtà. Ma se davvero si andasse a votare chi sarebbe il candidato premier del centrodestra? Anche qui la risposta è pronta: “Non c’è nessun problema… un Berlusconi lo troviamo. Non ho detto Marina, ho detto “un Berlusconi”. Magari abbiamo il jolly. E magari vincerà le prossime elezioni. E forse in questo Paese potremmo ricominciare a sperare..

RENZI VINCERÀ – In verità anche Bisignani, altro profeta le cui parole devono essere prese maledettamente sul serio, ha previsto che il prossimo scontro elettorale sarà a 3: Renzi vs Di Maio vs Marina Berlusconi, con vittoria finale dell’attuale premier.

Detto fra noi ci sembra uno scenario da brividi. E, come sempre in questi casi, non siamo troppo distanti dalla realtà. Auguri a chi decide di lasciare l’Italia.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.