50 senatori cocainomani, droga nei bagni di Palazzo Madama

Cocaina nei bagni del Senato, ecco l'accusa shock

Cocaina nei bagni del Senato, ecco l’accusa shock

L’accusa, circostanziata, arriva dall’Onorevole Lucio Barani, ex Psi ora verdiniano, che a Un Giorno da Pecora ha raccontato quello che in tanti sospettano: ecco tutti i dettagli, riportati dall’agenzia di stampa Askanews.

“Su 315 una cifra tra i 50 e i 70 senatori fa uso di droghe pesanti. Certi interventi che si ascoltano non sono giustificati solo dalla mancanza di cultura…”.

Lo ha affermato il presidente dei senatori verdiniani di Ala Lucio Barani, sottolineando che l’uso delle droghe pesanti a palazzo Madama avviene “sicuramente anche nei bagni” e che i senatori drogati non sono “né di destra né di sinistra: sono solo dei cialtroni capitati in Senato“.

Lucio Barani a Un Giorno da Pecora

Lucio Barani a Un Giorno da Pecora

Se fossi stato presidente del Senato – ha detto Barani, ospite a “Un giorno da Pecora” su radio Rai 2avrei fatto delle analisi ambientali in quei posti“.

Spiegando che la sua convinzione sui senatori cocainomani, in particolare, è fondata sulla loro pupilla.

Uno che all’ombra ha delle pupille strette quando dovrebbero esser dilatate, oppure uno che in piena luce ha pupille miotiche – ha detto Barani – significa che ha assunto qualcosa“.

E allora “facciamo – ha esortato il capogruppo dei verdiniani in Senato – l’esame del capello prima di iniziare gli interventi in aula. Io l’ho fatto“.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.