Regione Lazio, dirigente record ricopre 10 incarichi. E Zingaretti osserva impotente

zingaretti impotente

Il presidente della Regione aveva promesso cambiamenti radicali. Che non sono arrivati del tutto perché esiste tuttora, alla Pisana, il dirigente Luca Fegatelli che ricopre ben dieci incarichi. E la trasparenza? Quale sconosciuta visto che per conoscere il suo guadagno bisogna fidarsi della sua parola.

 

Spending review, scure sui doppi incarichi  e tanto altro. E’ quanto aveva promesso il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Non è riuscito però, come testimonia Luca Teolato de “Il Fatto Quotidiano” a risolvere la situazione da record di Luca Fegatelli. Il dirigente che ha accumulato dieci incarichi tra dipartimenti, agenzie regionali, cda e gestioni commissariali.

Il suo incarico principale consiste nell’essere il direttore del dipartimento istituzionale e territorio della Regione Lazio. Nell’arco della giornata riesce a svolgere anche altri nove incarichi. Approfondire la vicenda, come sottolinea il Fatto Quotidiano, non è una cosa facile visto che la trasparenza non alberga negli uffici della Pisana.

Nulla è scritto nemmeno sul guadagno effettivo che accumula a fine mese. Bisogna fidarsi della sua parola. “Sono pagato solo come direttore del dipartimento – dichiara Fegatelli – ed è previsto un emolumento di 8mila euro per Aremol (dov’è direttore generale,ndr) che viene versato nelle casse regionali”. Quindi 211mila euro annui lordi per far fronte a tutti gli incarichi.

A sollevare la questione  ci ha pensato la consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle Gaia Pernarella.

 “Anche i siti di Abecol e Astral Dieci incarichi tra dipartimenti agenzie regionali, cda e gestioni commissariali. Curriculum da record che però Luca Fegatelli è riuscito a mettere insieme in una volta sola. Fegatelli è infatti principalmente il direttore del dipartimento istituzionale e territorio della Regione Lazio, ma nelle sue 24 ore riesce a operare su altri nove fronti”.

Non è tutto perché Fegatelli risulta anche indagato  per associazione a delinquere e concorso in truffa ai danni dello Stato per una vicenda di rifiuti. Per questo forse  poco compatibile con il ruolo di direttore dell’Abecol (Agenzia regionale per i beni confiscati alle organizzazioni criminali nel Lazio). Il dirigente risulta essere anche  direttore generale diAremol (l’Agenzia regionale per la mobilità della regione Lazio) ed è consigliere di amministrazione della spa Astral Azienda Strade Lazio.

 

Tutti enti controllati dalla Pisana e quindi anche dal dipartimento da lui diretto.  Che  inoltre dovrebbe vigilare sulla gestione delle agenzie stesse. Seguono poi altri tre incarichi di natura commissariale, finalizzati al superamento di emergenze varie in seguito ad eventi atmosferici passati e a fenomeni di subsidenza che rischiano di far sprofondare lentamente alcune abitazioni in provincia di Roma.

Infine Fegatelli è anche rappresentante regionale del collegio di vigilanza per la realizzazione del porto turistico di Fiumicino,posto sotto sequestro dalla guardia di finanza di Roma lo scorso novembre, con la notifica di 7 avvisi di garanzia, su disposizione della Procura di Civitavecchia. Alla faccia della trasparenza e del cambiamento.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.