Matteo Renzi ridicolizzato in vacanza: negozio caccia l’ex Premier

matteo renzi neve vacanza famiglia ortisei foto di Vanity Fair

Matteo Renzi in vacanza sulla neve, a Ortisei, con tutta la famiglia (foto di Vanity Fair)

Povero Matteo Renzi. Non gliene va più bene una. Ora, in vacanza con la famiglia sulla neve, a Ortisei, viene anche cacciato da un negozio. Con un cartello emblematico: ecco la foto.

Matteo Renzi ci ha tenuto a far sapere al mondo che sta passando le vacanze sulla neve, in famiglia, a Ortisei, ridente località in provincia di Bolzano.

Dove, lo sanno anche i sassi, c’è una fortissima comunità tedesca e autonomista. Che ci ha tenuto a ridicolizzare l’ex Premier, appendendo un cartello emblematico.

L’OTTICO DI ORTISEI

A pochi passi dall’albergo dove Renzi & Co. alloggiano sorge uno storico negozio di ottica, proprio nel centro del paese.

La particolarità del negozio è che sulla vetrina ha apposto un cartello con il volto di Matteo Renzi e la scritta Nein Danke.

Renzi, no grazie.

matteo renzi neve vacanza ortisei cartello negozio

Il cartello parla chiarissimo!

Secondo quanto riferito da LiberoQuotidiano:

“Il proprietario del negozio non ha voluto dare spiegazioni e non ha nemmeno voluto dire se il segretario del Pd sia entrato o meno nel suo negozio per fare acquisti.”

Qualunque sia la ragione di quel gesto, in un Paese libero e democratico come l’Italia quell’ottico ha il sacrosanto diritto di far sapere a Renzi cosa pensa di lui. Che poi il sentimento sia condiviso da milioni di italiani, è una coincidenza.

FELICITÀ A MOMENTI E FUTURO INCERTO

Questo verso di una famosa canzone di Tonino Carotone sembra rispecchiare perfettamente lo status quo dell’ex Premier.

Mattarella gli ha fatto sapere, con il discorso di fine anno, che di elezioni anticipate nemmeno a parlarne.

Gentiloni in pubblico ne esalta le lodi ma in privato inizia ad apprezzare quella poltrona; e vorrebbe tenersela il più a lungo possibile.

Nel PD le cose non vanno meglio e anche con la Boschi c’è un momento di freddezza.

L’ex socio Verdini non è stato premiato con posti di Governo e la maggior parte dei senatori di ALA vuole rientrare in Forza Italia.

Silvio Berlusconi, dopo aver vinto al referendum, ha altre carte da giocare.

Se ci aggiungete la beffa dell’ottico di Ortisei capirete come il carro dell’antico vincitore Renzi si sia già svuotato (quasi) tutto.