Il Pd cambia verso: la pornostar Lisa Torrisi alla festa dei giovani del partito. Effetto Renzi?

lisa torrisi festa pd mini

Ma il partito della gnocca non era un altro? Nell’epoca del renzismo fulminante, dove cambiare verso è lo slogan di riferimento, la festa dei giovani del partito presenta un ospite d’onore: la pornostar Lisa Torrisi, come scrive Fanpage. Il dibattito sulla pornografia è tema centrale nella discussione del nuovo Pd.

 

Tra i partecipanti alla festa organizzata ieri dai giovani Democratici a Napoli a sorpresa anche la pornostar Lisa Torrisi. L’attrice non è passata certo inosservata, ma come lei stessa ha spiegato, era lì proprio per parlare di pornografia. Torrisi infatti è impegnata da tempo nel chiedere alla politica il riconoscimento del ruolo degli attori hard e una maggiore attenzione per il settore porno. Torrisi ha preso parte ad un dibattito presso il club Elio Pomella, in via San Biagio dei Librai, al fianco di Berardo Impegno, esponente napoletano del Pd, e di Giuseppe Cozzolino, militante dei Giovani Democratici. L’attrice è stata felice di prendere parte al dibattito dal titolo “Pornosofia: il valore politico dell’erotismo” organizzato proprio in occasione della festa dei giovani democratici a Napoli. Torrisi ha ancora una volta ribadito l’importanza di un settore che lei definisce arte.  “Il porno non lo considero vendita del proprio corpo, ma arte a tutti gli effetti” ha dichiarato Torrisi, invitando tutti a non confondere tra pornostar ed escort, e a dare finalmente il giusto valore a questo settore.

Realizzare a Napoli un quartiere a luci rosse

Lo scopo del dibattito, come hanno spiegato gli organizzatori, era appunto quello di discutere della pornografia  “attraverso un percorso che muove dall’origine della pornografia e si dipana sino ai giorni nostri, dove il porno è diventato un ingrediente quotidiano della network culture”.  Durante l’incontro però si è parlato anche  del vecchio progetto di realizzare un vero e proprio quartiere a luci rosse a Napoli, in modo da evitare “la ghettizzazione della prostituzione”. Il progetto che, come spiegano gli esponenti dei giovani democratici, sarà a breve presentato al sindaco Luigi De Magistris, prevede la proposta concreta di una “città dell’amore dentro la città di Napoli”. “Non semplicemente un quartiere a luci rosse, come quello annunciato e mai realizzato dal sindaco De Magistris, ma un luogo ampio, con più location, dove si possano svolgere tutte le attività legate all’erotismo e alla sessualità” ha sottolineato Impegno durante il dibattito.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.