Il modello Sicilia? Semplice ed efficace: Crocetta costa più di Obama

crocetta più di obama

Hanno dell’incredibile gli stipendi elargiti dalla Regione Sicilia ai suoi “affiliati”: oltre 2 milioni di euro annuali per mantenere l’intera giunta. E Crocetta prende molto di più del Presidente degli Stati Uniti.

 

L’esperimento del modello Sicilia sembra ormai giunto al termine. Non passa giorno senza che la Regione non venga travolta da qualche scandalo. L’ultimo in ordine di tempo riguarda quello degli stipendi, dove basta confrontare i bilanci per rendersi conto che c’è proprio tanto che non va.

La giunta regionale siciliana costa , infatti, cinque volte quella della Lombardia visto che quanto emerge dai bilanci è che la Sicilia “costa” 2 milioni e 331 mila euro contro i 442 mila euro del Pirellone. E soprattutto il Presidente della Regione Crocetta può vantare uno stipendio da favola.

Per il proprio incarico l’ideatore del “modello Sicilia” percepisce 81 mila euro lordi, il 10% in meno rispetto all’anno scorso, che vanno sommati ai 230 mila euro che gli vengono pagati da Palazzo dei Normanni per il suo ruolo di deputato regionale.

Per un totale di 311 mila euro, molto di più di quanto percepito da Maroni, che per i due incarichi svolti prende “solo” 208 mila euro, così come il toscano Enrico Rossi deve “accontentarsi” di 154 mila euro.

Questi stipendi restano comunque un enormità, ma quello di Crocetta è fuori da ogni logica se consideriamo che il Governatore della Sicilia “costa” 100 mila euro in meno di tutta la Regione Lombardia.

Ma la cosa che fa rabbrividire ancora di più è che Crocetta costa molto di più del Presidente degli Stati Uniti, Obama, il quale percepisce circa 400 mila dollari, ma avendo rinunciato al 5% prende 380 mila dollari, che in euro fanno 287 mila euro. La domanda sorge spontanea. Se Crocetta fosse presidente degli Usa quanto chiederebbe?

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.