Grillini indisciplinati, multa al M5S per aver occupato il tetto della Camera

m5s multa per occupare camera

Il collegio dei questori di Montecitorio ha deciso di multare il Movimento Cinque Stelle di 3795 euro e 52 centesimi per l’occupazione del tetto avvenuta durante l’approvazione del disegno di legge che istituiva il comitato per le riforme costituzionali.

 

Mala tempora currunt per deputati e senatori del Movimento Cinque Stelle. Gli inquilini di Palazzo Madama sono stati sotto i riflettori prima per le dichiarazioni di Paola de Pin, che ha votato insieme ad altri dissidenti la fiducia al Governo Letta. Poi anche per la questione Vito Crimi, accusato di aver offeso Silvio Berlusconi, mentre era in corso la Camera di Consiglio sulla decadenza.  

Per ora sulla vicenda Crimi ci sarà un approfondimento da parte del presidente del Senato Piero Grasso. Tornando alla Camera invece il problema è ancora una volta la protesta sul tetto organizzata dai deputati durante l’esame del disegno di legge che istituiva il comitato per le riforme costituzionali.

Oltre ai 5 giorni di sospensione per gli onorevoli che hanno partecipato alla protesta, il Movimento 5 Stelle dovrà rimborsare la Camera di 3.795 euro e 52 centesimi per le spese aggiuntive sostenute a causa dell’occupazione sul tetto per protestare durante l’esame del disegno di legge che istituisce il comitato per le riforme.

La notizia è stata data dal Corriere della Sera, sulle cui colonne si legge anche della relativa lettera del collegio dei Questori, in attuazione di una decisione dell’Ufficio di presidenza, recapitata al capogruppo dei 5 stelle, Riccardo Nuti.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.