Esticazzi di Mattarella? Il Presidente che c’ha già fatto due palle così….

Sergio Mattarella ha sicuramente già messo un recordo: è il primo Presidente ad averci fatto due palle così dopo soli due giorni dalla nomina. Tetro, gira in Panda nonostante le palanche accumulate negli anni, ha riportato la DC al centro del villaggio e i giornali – con rarissime eccezioni – lo elogiano a piena bava. Esticazzi di Mattarella?

 

Francamente non se ne può più. Dopo soli due giorni dalla nomina la figura di Mattarella è già divenuta insopportabile. Basta guardarlo e ti viene il voltastomaco da sovradosaggio mediatico.

E poi, parliamoci chiaro: quei capelli bianchi come la neve appena caduta; quel ridicolo pandino con cui se ne va a spasso nonostante i tre milioni di euro di stipendi vari accumulati negli ultimi anni (come rivela Il Fatto Quotidiano); quegli occhialetti da professorino “so tutto io”; quelle 4-parole-4 dette agli italiani appena nominato, perchè lui parla poco e questo sarebbe sintomo d’intelligenza.

Ah Mattarè: du’ palle, direbbero i romani di una volta con estrema sincerità. C’hai fatto due palle così, tu e i tuoi amici, tu e i tuoi seguaci, tu e la DC da Moro ad Andreotti, il partito che ha rovinato l’Italia consegnandola prima nelle mani di Berlusconi e poi nelle mani di Renzi.

Per non parlare poi dell’invito a Berlusconi: nemmeno il tempo di salire al Quirinale che già riapriamo le porte del Parlamento a Silvio? E nemmeno il tempo di salire al Colle che il pregiudicato Berlusconi riceve lo sconticino di 45 giorni sulla pena e finirà la condanna ai servizi sociali l’8 marzo?

Ah Mattarè: ‘azzo fai?

Che fatica seguire l’elezione del Presidente della Repubblica: una kermesse senza colpi di scena, tutto deciso, nemmeno un franco tiratore. Anzi: oltre 70 franchi soccorritori. Ah, che nostalgia di quei 101. Tutto troppo perfetto. Tutto troppo democristiano.

Per fortuna c’è Il Fatto che scava nel passato di Mattarella, a loro dire torbido: e il padre di Mattarella, e il fratello di Mattarella, e la famiglia di Mattarella.

E che palle ‘sto Mattarella. Davvero, è incredibile: in soli due giorni è già riuscito a farci due palle così.

Mai visto un Presidente così fottutamente palloso.

Il pensiero va soprattutto e anzitutto alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini”: queste le sue prime e uniche parole da Presidente. E tutti giù ad applaudire, clap clap Mattarè, che bravo Mattarè, che sobrio Mattarè.

Che due palle Mattarè! Parole più banali di quelle non potevi pronunciarle. Dette, poi, da uno gonfio di denari fino al midollo, suonano anche beffarde.

E allora, dopo giorni così sdolcinati e mielosi, l’unica cosa che viene da dire è…

Esticazzi di Mattarella?!

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.