Ennesima fregatura per B.: quando la “patonza doveva girare” c’era chi faceva la cresta sui suoi soldi

puttane fregato Berlusconi

“Ho davvero amato Silvio Berlusconi” così sospirava Sabina Began, meglio conosciuta come l’Ape regina.

 

E Silvio quell’amore l’ha se non ricambiato, almeno ripagato profumatamente, un milione e mezzo di euro.  Spiccioli versati su un conto corrente intestato ad una società immobiliare la ‘Moon & Stars’ amministratore unico appunto la bella showgirl.

 Un’unica operazione risulta come attività di quella società, l’acquisto di un appartamento romano a Monti, costato però 600 mila euro.

Poi la Moon % Stars è stata messa in liquidazione quanto sul conto corrente erano rimasti 20 mila euro, e gli altri 900 mila che fine hanno fatto?

E’ quanto si domandano gli inquirenti e la Guardia di Finanza di Bari che stanno indagando su “operazioni sospette” segnalate dalla Banca d’Italia.  Tutto sembrerebbe ricondurre alle notti sempre eleganti a Palazzo Grazioli, all’inchiesta delle escort.

I reclutatori secondo la procura, Giampi Tarantini e, almeno in un’occasione, Sabina Began. 

Bei tempi per il Cavaliere che, intercettato con Tarantini diceva “Vedi Giampaolo al massimo ne dovremmo avere due a testa. Tu porta per te e io porto le mie. Poi ce le scambiamo, insomma la patonza deve girare”. 

Ma giravano anche tanti soldi, le ragazze costavano e si torna al milione e mezzo: i magistrati ipotizzano possa essere il prezzo pagato da Berlusconi per far sì che l’Ape Regina non rilasciasse dichiarazioni troppo compromettenti. Nell’aria un altro avviso di garanzia per ‘subornazione di testimone’.

E’ l’agosto 2011, dai conti di Berlusconi parte un bonifico in favore della Moon & Stars di 360 mila euro, qualche mese dopo, precisamente a ottobre, un altro bonifico di 1.075 mila, e nel novembre 2012 un’ultima dazione di 35 mila per un totale di 1.505 mila euro, nella disponibilità di Sabina Began. 

Quindi l’acquisto dell’appartamento di via Baccina nel quartiere Monti, venduto alla Moon & Stars dall’immobiliare CN.. A vendere è l’avvocato Giovanni Lombardi con precedenti per bancarotta fraudolenta.

E rimangono 900 mila euro che interessano agli 007 della Finanza. 600 mila li intasca un certo Umberto Michelazzi a titolo “Transazione per un contenzioso legale” così Sabina si leva un pensiero. Ma quale contenzioso legale poteva avere il signor Michelazzi con la Moon & Stars, dal momento che questa società non aveva mai operato, se non per l’acquisto di un appartamento?

E i restanti 300 mila volatilizzati anch’essi, visto che al momento della messa in liquidazione della società ne rimanevano 20 mila?

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.