Elezioni europee 2014, sondaggio Tecnè terrorizza Renzi: M5S a 1 punto dal Pd. Sorpasso in arrivo?

 Grillo-e-Renzi sondaggio europee tecnè mini

Il periodo pre-elettorale è sempre più ricco di sondaggi di ogni tipo. Ma quello promosso da Tecnè sta terrorizzando Renzi: il M5S sarebbe a 1 solo punto percentuale dal Pd. Sorpasso in vista? E, se dovesse profilarsi questo scenario, cosa potrebbe accadere a livello nazionale?

 

Gli arresti all’Expo di Milano e la vicenda giudiziaria di Claudio Scajola, con una politica tornata ai “bei tempi” di Tangentopoli, sono un formidabile spot elettorale per Beppe Grillo, tanto da spingere – secondo il sondaggio di Tecnè per TgCom – il M5S a 1 solo punto percentuale di distacco dal Partito Democratico.

Per la precisione i democratici sarebbero al 28,8% e i “grillini” al 27,7%. A un passo dalla gloria elettorale. A un soffio da una clamorosa vittoria che potrebbe sconvolgere tutti gli scenari nazionali e gettare nel panico Renzi, Berlusconi, Alfano e persino il Presidente Napolitano, garante istituzionale di un equilibrio politico sempre più precario.

Quello che stupisce del sondaggio Tecnè riguarda la fotografia di Forza Italia, accreditata – forse con troppo ottimismo – poco sopra il 20%, la soglia minima stabilita dal consigliere Toti perché si possa parlare di successo.

Tutti gli altri partiti parlamentari – e quindi Nuovo Centrodestra, Lega e Fratelli d’Italia – sarebbero, seppur di poco, sopra la soglia di sbarramento, fissata al 4%. La moribonda Scelta Europea, erede di Scelta Civica, e la neonata Lista Tsipras, vengono accreditate ben al di sotto della soglia. Vedremo se sarà così.

Intanto Renzi, che stupido non è e riesce ad annusare meglio di chiunque altro dove tira il vento, ha puntato la “pistola” elettorale contro Beppe Grillo, definendolo, senza alcuna fantasia propagandistica, “un pregiudicato”.

Sembra confuso e sotto pressione l’attuale premier: con Berlusconi, che pregiudicato lo è a tutti gli effetti, a 360° oseremmo dire, va bene tutto; con Grillo si spara a zero. Così facendo Renzi rischia grosso. Ma ingrassato e pieno di sé com’è, vede solo il dito e gli sfugge che la luna si sta facendo sempre più piena e il suo sole potrebbe calare molto presto.

Ci aspetta un’estate politica rovente.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.