“Berlusconi potrà candidarsi di nuovo”: rivelazione shock dell’Avvocato Coppi

berlusconi torna in pista mini

La rivelazione dell’Avvocato Coppi, rilasciata ad Affaritaliani, ha del clamoroso e, se fosse confermata, getterebbe lo scompiglio nell’elettorato italiano: ecco cosa potrebbe succedere.

 

Berlusconi riotterrà l’agibilità politica“. La frase dell’avvocato Franco Coppi, legale del Cavaliere, è di quelle ad effetto, pirotecniche come i fuochi d’artificio a Napoli per l’ultimo dell’anno. Obiettivo: ribaltare la sentenza del processo Mediaset. E infatti l’avvocato si è fatto scappare che “la richiesta di revisione è un’ipotesi intorno alla quale stiamo lavorando“.

I tempi? È lo stesso Coppi a chiarire le modalità del ricorso: “Quando avremo raccolto tutto il materiale e le nuove prove valuteremo se gli elementi sono tali da presentare l’istanza“. Quali potrebbero essere le conseguenze di un’azione giudiziaria simile? “Se dovesse essere accolta cadrebbe la sentenza di primo grado e cadrebbero tutte le limitazioni che quella sentenza ha comportato. È la strada più ovvia che c’è“. Quindi Silvio Berlusconi potrebbe tornare in pista e il suo nome comparire nuovamente sulla scheda elettorale. Scenario da brividi, per intenderci.

Se per esempio dovesse essere presentata un’istanza di revisione e dovesse essere accolta” – continua Franco Coppi ad Affaritaliani – “cadrebbe la sentenza di primo grado e cadrebbero tutte le limitazioni che quella sentenza ha comportato. Noi siamo convinti che la sentenza sia stata sbagliata e scorretta, quindi è chiaro che faremo tutto il possibile per ottenere questo riconoscimento. Però la strada è lunga e complessa“.

Ai posteri l’ardua sentenza. Certo è che con i tempi che corrono tutto può accadere. Persino di ritrovarsi Berlusconi Presidente della Repubblica.