Risolto l’enigma di Jack Lo Squartatore: ecco tutta la verità, scoperta da un detective in pensione

jack lo squartatore

Un detective in pensione avrebbe risolto il mistero che si cela dietro l’identità di Jack lo Squartatore. Secondo l’uomo, l’assassino che fece precipitare Londra nel terrore fu un marinaio tedesco.

 

E’ probabilmente il serial killer più conosciuto del mondo. Si tratta di Jack lo Squartatore, il misterioso assassino che, nel 1888, fece precipitare Londra nel terrore.

La sua storia ha superato i confini del tempo e, sebbene esistano ben pochi indizi e dati, è finita con l’essere una delle più note e misteriose, un enigma che si protrae da più di 125 anni e che ha ispirato film e libri, nonché, addirittura, indagini.

Tutt’oggi, d’altronde, esistono ancora investigatori che riaprono il caso, convinti di aver finalmente scoperto l’identità dell’uomo.

La tradizione ci induce a pensare ad un assassino insospettabile, un distinto signore, magari proveniente dalla nobiltà, che, in quell’autunno del 1888, sgozzò e sventrò almeno cinque prostitute di Whitechapel, il malfamato quartiere londinese.

Ma potrebbe non essere così e ad esserne convinto è Trevor Marriott, un detective inglese in pensione.

L’uomo, che da undici anni si interessa al caso, ha effettuato analisi tecnico-forensi ed è giunto alla conclusione secondo cui, dietro il nomignolo “Jack”, si nasconderebbe in realtà un marinaio e mercante tedesco, Carl Feigenbaum, già ai tempi sospettato e finito nel mirino di Scotland Yard, tanto da finire a processo. 

In quell’occasione, il suo legale spiegò che il marinaio non aveva mai confessato gli omicidi delle prostitute di Whitechapel, ma, al tempo stesso, aveva sostenuto di essere affetto da una malattia che lo induceva ad uccidere le donne, mutilandone il corpo. 

Una patologia che lo portò, effettivamente, nel 1894, a uccidere una persona e finire condannato alla pena capitale. 

“Jack è accusato della morte di cinque persone”, ha spiegato il detective Marriott, “Ma sono avvenuti altri omicidi simili prima e dopo quel periodo, sia in Inghilterra che in America e in Germania”. E, a suo dire, fu proprio il misterioso marinaio a effettuarli.