Belen infuriata, ecco cosa è successo al piccolo Santiago

belen

E’ furiosa Belén Rodriguez che torna a difendere pubblicamente il suo bambino, a circa due settimane dall’incidente con il paparazzo. All’epoca, pur di evitare che l’obiettivo della fotocamera colpisse il piccolo, la showgirl spinse un fotografo che l’ha poi denunciata, raccontando di essersi ferito. Belén l’ha controquerelato, aggiungendo che avrebbe continuato a fare tutto quanto in suo potere per difendere suo figlio.

 

La questione torna all’ordine del giorno anche oggi quando sul profilo Facebook della showgirl argentina è comparso il seguente messaggio: “Credo che sfruttare l’immagine ed il nome di mio figlio o di qualsiasi altro bambino per commercializzare dei prodotti e per trarre dei guadagni sia squallido proprio come queste persone che altro non hanno da fare nella loro vita se non quello di vivere alle spalle degli altri!

La soubrette non fa nomi, probabilmente allo scopo di evitare pubblicità gratuita ma è probabile che si riferisca ai gestori di SocialChannel shop che proprio in queste ore pubblicizzano attraverso il loro sito internet il “ciuccio Santiago”, lo stesso che compare in una foto pubblicata su Instagram da nonno Gustavo Rodriguez. Il succhietto in questione, dotato di un paio di divertenti baffi neri, costa 24,90 euro.

Casa nuova, vita nuova – Ma non c’è solo rabbia nel pomeriggio di Belén. Poche ore prima che il post suddetto facesse la sua comparsa su Facebook, la showgirl era impegnata nel pubblicizzare un progetto tutto nuovo: la ricerca di un architetto per la sua casa.

Chiunque volesse candidarsi potrà inviare il suo curriculum vitae all’indirizzo mail newproject@belen-rodriguez.it. Fosse anche solo per avere il piacere di lavorare per l’argentina. Potreste immaginare datore di lavoro migliore?