Cristiano Di Pietro:”Che fine ha fatto il Wi-Fi in Molise?”

Cristiano Di Pietro: “Leggendo ieri il quotidiano nazionale “L’Unità” mi è balzato agli occhi un articolo il cui titolo così recitava: “Passa da Roma la prima rete wi-fi gratuita in Italia”. La Provincia di Campobasso non ci sarà! Dopo le tante iniziative proposte dall’IdV per creare una rete wi fi anche a CB nulla è stato fatto!”

 


wi-fi-art-1024x708

L’articolo parlava di un progetto in grado di federare a livello nazionale le reti wi-fi pubbliche del territorio sfruttando la possibilità di interconnettere i sistemi di autenticazione e ingresso per permettere a ogni utente registrato l’accesso alle reti con lo stesso nome e password. Un progetto che parte dalla provincia di Roma ma che presto coinvolgerà anche le Provincie di Torino, Firenze, Potenza, Pesaro, Prato, Bari, Cosenza, Rieti e Pistoia che hanno mostrato il loro interesse ad aderire a questa importante iniziativa.

La Provincia di Campobasso non ci sarà! Dopo le tante iniziative proposte dall’IdV per creare una rete wi fi anche a CB nulla è stato fatto!

D’Ascanio e i suoi prodi cavalieri hanno preferito chiudere il piano di innovazione tecnologico della provincia, che era stato elaborato nei minimi dettagli dal gruppo consiliare dell’Italia dei Valori.

Abbandonando il progetto e il relativo stanziamento di fondi la Provincia di Campobasso ha rinunciato ad uscire dall’arretratezza che caratterizza la nostra regione e a compiere un salto tecnologico in avanti .

Solo su Montenero, infatti, abbiamo visto una parziale realizzazione del nostro progetto.

Non sappiamo se la scelta del presidente D’Ascanio sia stata dettata da incompetenza settoriale o da una scarsa lungimiranza. Certo è che  abbiamo perso un’occasione: quella di entrare, insieme alle altre provincie , nella nella Wi fi Italia .

 

POTREBBE INTERESSARTI:

Dal 1° Ottobre il Web è più libero: ancora per quanto?


Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.