TONINO PERNA/ Arrestato il fondatore della IT Holding per bancarotta fraudolenta

di Redazione Infiltrato.it

Era nell’aria da tempo. Una bufera giudiziaria sta sconvolgendo gli equilibri imprenditoriali molisani e, in particolare, nell’occhio del ciclone sono finiti i due fratelli Perna: Remo, per l’affaire dello Zuccherificio, e Tonino, per il fallimento della IT Holding. E proprio qualche minuto fa è uscita la notizia secondo cui Tonino Perna è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Isernia, su mandato di un provvedimento cautelare emesso dal GIP. L’accusa? Bancarotta fraudolenta per 61 milioni di euro.

 

Questa la notizia riportata dal Corriere.it

TONINO_PERNA_ARRESTATO“La Guardia di Finanza di Isernia, in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal gip presso il locale Tribunale, ha arrestato l’imprenditore Tonino Perna, già a capo della It Holding, società della moda che produceva per i maggiori marchi nazionali, con l’accusa di bancarotta fraudolenta. Oltre 61 milioni di euro il valore del ‘crac’. RE DEL TESSILE – Arrestato per bancarotta fraudolenta Tonino Perna, imprenditore della moda a capo della It Holding. Perna, ricorda una nota della Gdf, è stato al vertice del gruppo societario Ita Holding operante nel settore tessile e ritenuto di assoluta rilevanza nel campo della moda, per aver prodotto capi di abbigliamento con i marchi delle più famose griffe nazionali, quali Gianfranco Ferrè, Malo, Romeo Gigli, Just Cavalli, Dolce e Gabbana ed altre.

Su disposizione dell’autorità giudiziaria di Isernia, sono in corso ulteriori attività finalizzate al sequestro preventivo di beni riconducibili all’imprenditore.”

Nelle prossime ore, quando gli sviluppi giudiziari prenderanno corpo, aggiorneremo i nostri lettori.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.