REGIONALI MOLISE 2011 – LO SPECIALE/ Diretta: Iorio vince al fotofinish su Frattura

Infiltrato.it fa partire la diretta elettorale, con collegamenti dai seggi principali, dalle Prefetture di Isernia e Campobasso e dalle varie sedi dei partiti. La lunga maratona di queste Regionali 2011 ci porterà fino a tarda notte, quando conosceremo l’esito del voto: chi vincerà? Michele Iorio, candidato Presidente di quel centrodestra che ha tolto dalla scheda il simbolo di Berlusconi, o lo sfidante della coalizione di centrosinistra, Paolo Di Laura Frattura? Ce la farà l’agguerrito Movimento 5 Stelle Molise, guidato da Antonio Federico, ad entrare in Consiglio Regionale? E la Destra di Mancini quanti voti riuscirà a strappare al centrodestra? Questi i temi più caldi della due giorni molisana, senza dimenticare il dato sull’astensionismo: peserà? In che percentuale? Chi ne beneficierà?

di Redazione Infiltrato.it

Ieri sera abbiamo preannunciato lo Speciale “Regionali Molise 2011“, raccontando la prima giornata di votazioni fine_jpgattraverso le voci dei big della politica molisana: da Antonio Di Pietro a Sabrina De Camillis, passando per Filoteo Di Sandro, Danilo Leva, Giuseppe Astore e altri. Il fatto di giornata, che potrà incidere in maniera decisiva sull’esito elettorale riguarda l’astensionismo, che nell’ultima rilevazione di ieri sera, ore 22:00, segnava un +10% rispetto alle regionali del 2006. “Un brutto segno”, ci hanno detto quasi tutti. Staremo a vedere la giornata odierna quali sorprese regalerà.

La nostra diretta elettorale parte dalle sedi dei principali competitors politici, Paolo Frattura e Michele Iorio.

4:15 – Una giornata elettorale decisamente entusiasmante, decisa – sembrerebbe – al fotofinish. Dopo un intero pomeriggio di sempre meno guardingo ottimismo, Paolo Di Laura Frattura non riesce in pieno a scardinare il sistema Iorio. Il Governatore uscente, al momento, con 368 sezioni su 392, è in vantaggio con 83.296 preferenze (47,02 %). Lo sfidante di centrosinistra, invece, segue con 81. 386 voti (45,94 %). Certamente decisivo, come lo era stato anche in altre regioni, è il risultato del Movimento 5 Stelle che, con il suo 5,75% (10.193 preferenze) toglie voti decisivi al centrosinistra. Clima completamente diverso nei due quartier generali. A Campobasso, nella sede elettorale di Frattura, gli entusiasmi di qualche ora fa si sono spenti, così come le dichiarazioni dello stesso candidato presidente. A Isernia è arrivato nella sede provinciale del Pdl Michele Iorio, accolto anche da fuochi d’artificio.

4:00 – Dopo un’intera giornata in costante vantaggio, al fotofinish Iorio ha superato Paolo Di Laura Frattura. I dati ufficiali (363 sezioni su 392) parlano di un 46,99% (81846 preferenze) per Iorio e di un 45,95% (80050) per Frattura.

VENAFRO – Terminati gli scrutini a Venafro, la città dove il voto disgiunto ha raggiunto la più alta percentuale (oltre il 10%). Paolo Di Laura Frattura, assolutamente contro ogni aspettativa, raggiunge 3593 voti (53,6%). Michele Iorio, tradito dal suo fortino, si ferma a 2818 preferenze (42,0%). Buon risultato anche per il Movimento di Grillo con 223 voti (3,3%). La Destra di Mancini, invece, conclude 73 prefe

GUGLIONESI – 1000 VOTI DI SCARTO, FRATTURA SCHIACCIA IORIO

1908 voti per Frattura contro i 937 di Iorio, il responso delle urne di Guglionesi non lascia spazi ad interpretazionicon il 63% dei consensi, Frattura ha letteralmente schiacciato Iorio che si è fermato al 37%dei consensi. Il movimento 5 stelle di Antonio Federico ha ottenuto 125 voti con una percentuale del 4%, mentre la destra di Mancini ha ottenuto 30 voti pari all’1 % dei consensi.

MONTENERO DI BISACCIA  1:53 – Anche nella patria di Antonio Di Pietro, Montenero di Bisaccia, Frattura si conferma primo eletto: 2113 preferenze per lui (56, 74%). Michele Iorio si ferma al 37,19% con 1385 voti. Si conferma l’ottimo trand del Movimento 5 Stelle: 120 prefernze. Mancini fermo a 106 preferenze.

CHIUDONO BOJANO, AGNONE E CAPRACOTTA

1:20 – Nella città in provincia di Campobasso Frattura arriva a 2233 voti (47,60%), mentre Iorio si ferma a 2200 preferenze (46,89%). Ad Agnone si avverte il disagio riguardo la sanità: anche qui Frattura è il primo eletto con un vantaggio di 100 voti su iorio (1486 contro 1386). Conferma il trand anche Capracotta: il candidato di centrosinistra raccoglie 357 preferenze (59,10%) contro i 226 (37,41%) di Iorio.

DATI ELEZIONI

00:10 Stanno, pian piano, arrivando ulteriori dati dalle grandi città molisane che modificano in pieno quanto viene riportato dal Ministero degli Interni. Il centro raccolta dati dal quartier generale di Di Laura Frattura parla di un 78238 per il candidato di centrosinistra e 75740 per Michele Iorio.

PROVINCIA DI ISERNIA -IL VOTO DISGIUNTO PENALIZZA IORIO

00:00 51 sezioni su 129. Michele Iorio: 54.61% con 9069 preferenze. Segue Paolo Di Laura Frattura, 40.06% con 6652 preferenze.

Il dato incredibile è la conseguenza del voto disgiunto che punisce Michele Iorio. Lo scarto tra i voti andati alle liste del centrodestra e quelli attibuiti al Governatore è di circa il 10% (64.28%)

TERMOLI – 23 SEZIONI SCRUTINATE SU 29, MANTIENE IL VANTAGGIO PAOLO FRATTURA.

23:50 – Si avvia al termine lo scrutinio elettorale a Termoli, infatti sono 23 le sezioni scrutinate su 29 e Paolo Frattura continua a mantenere il vantaggio, i voti totalizzati dal centro sinistra sono 6. 601 pari al 48, 35, Iorio  ha totalizzato il 38, %, con 5.235 voti. Mancini ha avuto 199 voti, in percentuale pari all’1,45%. Per Antonio Federico percentuale dell’11,83 %, con 2100 voti.

VENAFRO – IL DATO PARZIALE REGISTRA IL VANTAGGIO DI FRATTURA DI CIRCA IL 10%

 VINCHIATURO – IORIO CHIUDE CON IL 53,97

23:35 – Frattura raggiunge il 41,01. Buona prova del Movimento 5 Stelle.

TERMOLI – ESPLODE IL MOVIMENTO 5 STELLE

23:00 – 2087 i voti raccolti finora dalla lista del movimento 5 stelle a Termoli, che fa riferimento a Beppe Grillo, e che ha candidato alla presidenza antonio Federico, la percentuale è pari all’11%, che se confermata fino alla chiusura dei seggi, scompiglierà ancor di più lo scenario del nuovo consiglio regionale.

MONTENERO DI BISACCIA – FRATTURA DOPPIA IORIO E CRISTIANO DI PIETRO FA IL PIENO

22:38 – A casa Di Pietro non si passa, infatti a Montenero di Bisaccia, città natale di Antonio Di Pietro leader nazionale dell’IDV, il centro sinistra stravince con 2017 voti, mentre Michele Iorio ha avuto 1390 preferenze. Ottimo il successo dell’Italia Dei Valori, 1279 voti sono andati alla lista e di questi oltre 900 per Cristiano Di Pietro, figlio del leader nazionale.

QUI CENTROSINISTRA

22:10 – Danilo Leva, segretario regionale del Partito Democratico, analizzato il voto, spiegando che “il vento sta cambiando: il voto disgiunto è il vero fatto politico di questa tornata elettorale. È un voto di protesta contro Michele Iorio”.

PICCOLI COMUNI – ECCO DOVE VINCE MICHELE IORIO, MA POTREBBE NON ESSERE SUFFICIENTE

22:03 – I tre comuni che si affacciano sulla diga del liscione Guardialfiera, Morrone del Sannio e Ripabottoni si riconfermano una vera e propria roccaforte di Michele Iorio, infatti è proprio qui che il presidente uscente ha stravinto, totalizzando addirittura il 77% a Morrone suo paese natale, ma ecco nel dettaglio i risultati. Guardialfiera Iorio 381 voti pari al 54%, Frattura 261 pari al 37%, Federico 52 pari al 7% anche qui ottima performance del movimento 5 stelle, Mancini solo 4 voti pari allo 0,4%. Ripabottoni Iorio 224 voti pari al 61%, Frattura 136 voti pari al 37%, Mancini 4 voti pari all’1% e Federico solo un voto pari allo 0,2%. Morrone del Sannio Iorio 340 voti pari al 77%, Frattura 94 voti 21%, Mancini 3 voti o,6% e Federico 3 voti 0,6%. Terminato lo scrutinio a Castelmauro, Iorio stravince grazie alla presenza nelle liste del centro destra di Costantino Manes Gravina ex sindaco del comune montano in provincia di Campobasso. Ecco i risultati Iorio 650 voti, Frattura 230, federico 27, Mancini 7

CAMPOBASSO e ISERNIA – NEL CENTRODESTRA TIRA ARIA DI SCONFITTA

21:49 – I dati che arrivano dalle sezioni nei quartieri generali di Iorio e Frattura indicano un trend positivo per il centrosinistra, che grazie al risultato nella Provincia di Campobasso, 10 punti percentuali in più, riesce a rendere vana la vittoria del centrodestra su Isernia, dove il Presidente uscente Michele Iorio è avanti di circa 6.000 voti.

TERMOLI – SCRUTINATE 7 SEZIONI SU 29

21:27 – A Termoli 7 sezioni su 29 hanno terminato le operazioni di scrutinio, è in vantaggio il candidato del centro sinistra Paolo Frattura con 1589 voti pari al 47%. Iorio invece ha incassato 1341 voti per una percentuale pari al 39%. Gianfranco Vitagliano, il discusso assessore alla programmazione risulta essere, per il momento, il più votato nel PDL.

DATI UFFICIALI PARZIALI – TESTA A TESTA IORIO vs FRATTURA

20:55 – Arrivano i dati ufficiali parziali, Frattura in vantaggio di 1.500 voti.

CAMPOBASSO – FRATTURA IN VANTAGGIO, EXPLOIT DI FEDERICO

20:21 – I dati parziali di Campobasso e provincia raccontano di un centrosinistra in vantaggio di 3 punti circa, 47.7 contro 44.3. Antonio Federico, del Movimento 5 Stelle, continua nel suo exploit, attestandosi ad un ottimo 7%. Flop di Mancini: 0.9

QUI CENTRODESTRA – PARLA LA SORELLA DEL PRESIDENTE IORIO

19:58 – Raggiungiuamo Rosa Iorio, sorella del Presidente uscente e Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Isernia:”È presto per commentare i dati, che sono ancora troppo altalenanti. Stupisce il voto disgiunto: come si può votare un consigliere di centrodestra senza poi seguire la linea del partito?”.

GUGLIONESI – DÉBÂCLE DEL CENTRODESTRA

18:50 – Il dato di Guglionesi è un qualcosa che si poteva percepire nell’aria, ma una sconfitta così netta era davvero impensabile. Michele Iorio è sotto di 700 voti.

DATI UFFICIALI – FRATTURA AVANTI DI 5 PUNTI

18:35 – Se questo dato venisse confermato nell’arco della serata, avrebbe sicuramente del clamoroso. Paolo Di Laura Frattura, l’uomo che guida il centrosinistra contro il Governatore uscente Michele Iorio, è avanti, per il momento, di 5 punti percentuali. Continua a crescere il M5 Stelle.

QUI CENTROSINISTRA

18:23 – Parla il candidato Presidente, Paolo Di Laura Frattura:”C’è ottimismo, ma bisogna essere prudenti. Un dato è certo: Iorio non ha sfondato.”

QUI MOVIMENTO 5 STELLE

18:17 – I ragazzi del Movimento 5 Stelle Molise hanno sfondato, questo è sicuro. Dopo aver surclassato la Destra di Mancini tentano l’ultima impresa, quella di entrare in Consiglio Regionale. “Ma per noi qualunque risultato va bene, siamo felici, è stato premiato lo sforzo”, ci dice Antonio Federico, il candidato Presidente.

FRATTURA VS IORIO – SFIDA ALL’ULTIMO VOTO

18:06 – Si accorcia la distanza tra centrosinistra e centrodestra, ora sono quasi in parità, seppur con un leggero vantaggio di Frattura.

SAN MARTINO IN PENSILIS – CENTROSINISTRA IN VANTAGGIO

18:03 – A San Martino in Pensilis, il comune molisano con la più alta percentuale di raccolta differenziata, Frattura è in vantaggio. Ottima performance di Francesco Totaro, candidato consigliere del centrosinistra.

ISERNIA – I DATI DEFINITIVI DEL SEGGIO N° 1

17:56 – Ecco i dati definiti del seggio n° 1, quello storicamente vicino al centrodestra, dove però Michele Iorio non ha sfondato: avanti per meno di 40 voti. Ottima performance del Movimento 5 Stelle, che surclassa la Destra di Mancini, 46 voti a 11.

TERMOLI – I DATI PARZIALI DANNO ANCORA FRATTURA AVANTI

17:51 – Ecco le percentuali, parziali, da Termoli: Frattura 48%, Mancini 0,63%, Iorio 47,8%, Federico 3,3%, lo scrutinio prosegue a rilento anche a causa del voto disgiunto.

PRIMI DATI UFFICIALI – FRATTURA AVANTI

17:50 – Arrivano i primi dati ufficiali e confermano il vantaggio, risicato, del centrosinistra sul centrodestra: Frattura è un punto avanti.

EFFETTO GRILLO SUL MOLISE

17:19 – Effetto dirompente del Movimento 5 Stelle Molise, candidato Presidente Antonio Federico: per il momento supera di un punto la fatidica soglia del 5%.

CAMPOBASSO E TERMOLI – FRATTURA IN VANTAGGIO

ORE 17:05 – Paolo Di Laura Frattura è avanti, per il momento, anche su Campobasso e Termoli.

BOJANO – CENTROSINISTRA AVANTI

17:01 – A Bojano sembra netta l’affermazione del candidato Presidente del centrosinistra, Paolo Di Laura Frattura.

ISERNIA – IORIO IN VANTAGGIO, PESA IL VOTO DISGIUNTO

16:52 – Michele Iorio va in vantaggio nella roccaforte isernina, dove pesa il voto disgiunto a favore del Movimento 5 Stelle: tantissimi hanno scelto il consigliere di centrosinistra e Antonio Federico Presidente.

DATO FINALE SULL’AFFLUENZA

16:37 – La Provincia di Isernia si attesta su un 59,89%, meno 5% rispetto alle regionali del 2006. Nella Provincia di Campobasso il dato è molto simile, 59,74%, meno 5 punti rispetto al 2006. Un’affluenza media che non raggiunge il 60% e conferma la tendenza della giornata di ieri, anche se con un leggero recupero. Alle regionali del 2006 aveva votato il 65,09 % degli aventi diritto. Se pensiamo che nel 1975 la percentuale era dell’84,32%…

QUI CENTRODESTRA

16:25 – “È presto per fare dichiarazioni, lo scontro equilibrato tra Iorio e Frattura era prevedibile. C’è stato tanto voto disgiunto.”

QUI CENTROSINISTRA

16:21 – Prime dichiarazioni dalla segreteria di Frattura: “C’è fiducia, ma no a facili entusiasmi.”

LARINO, PRIMI RISULTATI

16:13 – A Larino leggero vantaggio del centrosinistra con Frattura; bene anche il Movimento 5 Stelle.

ISERNIA, CAMPOBASSO E TERMOLI: PRIMI RISULTATI

15:59 – Su Isernia, roccaforte del centrodestra, equilibrio tra Frattura e Iorio. Su Campobasso e Termoli continua ad essere in leggero vantaggio Frattura.

ISERNIA – NEL SEGGIO STORICAMENTE DI CENTRODESTRA, BATTAGLIA ALL’ULTIMO VOTO

15:48 – Il seggio n° 1 di Isernia, quello del Tribunale, storicamente regno indiscusso del centrodestra, vive un ballottaggio all’ultimo voto tra Michele Iorio, 34%, e Paolo Frattura, 35%.

PRIMI RISULTATI DALLE SEZIONI

15:40 – Frattura in leggero vantaggio, buona affermazione del Movimento 5 Stelle Molise.

AFFLUENZA IN LEGGERA CRESCITA

15:33 – Dopo aver conteggiato 127 comuni su 136, il dato dell’affluenza sfiora il 56%, segnando un meno 5% rispetto alle elezioni precedenti.

L’AFFLUENZA SALE E RAGGIUNGE IL QUORUM

15:21 – Quorum superato a fatica nelle province di Isernia e Campobasso. Su Isernia, dopo aver contato 37 comuni su 52, il dato si attesta al 57%, mentre su Campobasso, 70 comuni su 84, il dato supera di poco il 55%.

ISERNIA e CAMPOBASSO – AFFLUENZA AL DI SOTTO DEL 50%

15:09 – Arrivano i primi dati finali della Prefettura sull’affluenza nella Provincia di Isernia  e Campobasso: il dato è clamoroso, al di sotto del 50%, più precisamente ha votato, rispettivamente, il 42% e il 48% dei votanti.

CAMPOBASSO – I SEGGI STANNO PER CHIUDERE E LA RESA DEI CONTI AVRÀ INIZIO

14:50 – Il momento clou sta per arrivare: a minuti ci sarà la chiusura dei seggi e inizierà lo spoglio, che si preannuncia all’ultimo voto. Una battaglia tirata come non si vedeva da tempo. Il voto disgiunto sarà decisivo.

CAMPOBASSO – AFFLUENZA AL 60%, LARINO E TERMOLI IN RISALITA

13:05 – Le 9 sezioni del capoluogo regionale mostrano una media di partecipanti al voto che si attesta sul 60%, un buon dato visto che ieri sera alle 22 la percentuale di votanti era ferma al 48%. Anche Termoli e Larino, la seconda città molisana, mostrano dati in leggera risalita, di poco oltre il 50% (ieri sera alle 22 erano, rispettivamente, al 41,41% e 42,71%).

ISERNIA – LA ROCCAFORTE DEL CENTRODESTRA SI ASTIENE E I MOLISANI ALL’ESTERO NON ARRIVANO

12:15 – Dalla Prefettura le ultime notizie sull’affluenza risalgono alle 22:00 di ieri sera e il dato successivo arriverà alle 15:00, quando comincerà lo scrutinio. La percentuale di votanti dell’intera provincia pentra, da sempre roccaforte del Governatore uscente Michele Iorio, è ferma al 40%. I numeri? Hanno votato 37.980 elettori su 94.631 aventi diritto, che comprendono anche i 20.945 molisani all’estero. Questi ultimi possono votare solo se rientrano in Italia, grazie ad agevolazioni di rimborso spese disposte dal Ministero dell’Interno. Fino ad ora pochissimi dall’estero si sono messi in viaggio verso la terra molisana.

CAMPOBASSO – QUI CENTROSINISTRA

11:10 – Nella sede di Paolo Di Laura Frattura si sta cercando di capire quanto possa pesare il dato, altissimo, dell’astensionismo su Isernia, vera roccaforte del Governo Iorio. La sensazione è che questo dato possa intaccare l’attuale leadership del centrodestra e risultare alla fine decisivo, per un ribaltone politico che avrebbe conseguenze anche sul piano nazionale.

CAMPOBASSO – QUI CENTRODESTRA

10:50 – Nel quartiere generale del Presidente uscente Michele Iorio regna la calma più assoluta, un mare piatto che attende l’esito della battaglia, che sarà certamente all’ultimo voto. La fibrillazione, se c’è, è nascosta in maniera certosina.

 

LEGGI ANCHE

REGIONALI MOLISE – LO SPECIALE/ A che punto siamo? Parlano i big:”L’astensionismo è un brutto segno…”

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.