Provincia di Campobasso e Isernia, XII Settimana della Cultura

Provincia Campobasso e Provincia Isernia: tutto il palinsesto artistico della XII Settimana della Cultura, da Sepino a Larino, da Guglionesi a Venafro.

Provincia  Campobasso e Provincia Isernia: tutto il palinsesto artistico della XII  Settimana della Cultura, da Sepino a Larino, da Guglionesi a Venafro.Il Ministero per i Beni Culturali e la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Molise presentano un rispettabile palinsesto artistico in cui sono stati inseriti diversi incontri, mostre e visite guidate organizzate nelle rispettive provincie molisane.

Gli appuntamenti previsti riescono a soddisfare vari gusti, ad esempio nella provincia di Campobasso si dà il via ai Laboratori di Archeologia Sperimentale a cui sono dedicate le giornate del 16 e 28 Aprile a Campobasso e Isernia, il 5 Maggio a Sepino, per poi concludersi il 12 Maggio a Larino, si tratta di officine culturali in cui sarà possibile essere parte attiva nella ricostruzione della vita quotidiana antica.

La famiglia dei Di Capua, la nobile famiglia riccese del ‘500 sarà protagonista delle visite guidate presso la chiesa di Santa Maria Assunta, nei giorni 17 e 25 Aprile, mentre sarà allestito un percorso espositivo di scatti fotografici di “ Campobasso dentro le mura” che parte dall’ interno del Museo Provinciale Sannitico fino a districarsi tra i locali della città. Guglionesi propone tre giornate guidate il 23, 24, 25 Aprile alla scoperta del pittore del primo ‘500, Michele Greco da Valona, remota testimonianza di scambi artistico – culturali con l’ adriatico, così come le melodie irlandesi mescolate ad armonie russe ed afro- americane costituiscono un ponte di originalità e modernità verso le rovine romane nel concerto “Le voci della tradizione”, che avrà luogo nell’ anfiteatro di Larino il 23 Aprile. Nella cornice alto molisana di Agnone, dal 15 al 26 Aprile sono di scena le cartoline di Venezia dell’ ‘800, tratte dalla collezione di Nicoletta Pietravalle, un ex cursus tra architetture venete e ricordi di famiglia.

Imperdibili anche le visite guidate al Castello Pandone di Venafro durante l’ intera settimana, così come i video proiettati di continuo insieme ad alcune fotografie della Venafro antica e delle bellezze paesaggistiche della regione. Infine il Museo Archeologico di Isernia presenta la mostra “Lungo le rotte dei Micenei , l’insediamento dell’ età del Bronzo a Monteroduni” , organizzata in collaborazione con la Cattedra di Paletnologia dell’Università “Sapienza” di Roma e il Comune di Monteroduni dedicata all’ età del Bronzo, un periodo ricco di fascino nascosto. Ecco quindi un invito a scoprire, gratuitamente, diversi luoghi che celano tanta memoria, imparando ad utilizzare uno sguardo diverso, più critico e sempre attento. Carpe diem!

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.