Molise, l’insostenibile leggerezza del Terzo Polo

Il Terzo Polo in Molise? Semplicemente, non esiste. Forse la definizione più azzeccata sarebbe il “Terzo Pollo“, che finirà schiacciato tra le manie di grandezza degli Iorio&Friends e le smanie da Tafazzi del centro-sinistra. Il sondaggio di IPR Marketing ne certifica l’assoluta vacuità e, quindi, l’ipotesi più accreditabile è che il TP finisca sul banchetto del mercato, in vendita a prezzi stracciati.

terzo_polo“L’istituto IPR Marketing ha realizzato una proiezione basata su sondaggi eseguiti tra dicembre e le prime settimane di gennaio. Calcolando i risultati regione per regione, l’alleanza tra Fini, Casini, Rutelli e Lombardo arriverebbe intorno al 14% e impedirebbe il prevalere di una delle due coalizioni principali. Anche nello scenario più favorevole, il centrodestra non supera quota 155 senatori.”

Secondo quanto riportato da Repubblica sarebbe questo lo scenario più accreditato, nel caso di elezioni anticipate. Un Terzo Polo forte, a livello nazionale, che andrebbe a rompere l’egemonia del bipolarismo creando non pochi problemi a chi si è abituato a fare i conti senza l’oste. Rigurgiti di democrazia cristiana, centristi affascinati dall’equilibrismo moderato, il Terzo Polo ha una chiara connotazione cattolica – Rutelli e Casini – e un redento sulla via di Damasco – quel Gianfranco Fini passato dal post-fascismo al riconoscimento dello Stato d’Israele. Perfetto per lo stile DC.

Secondo il sondaggio, e le proiezioni, di IPR Marketing vengono fuori tre scenari: “uno “normale”, uno molto favorevole al centrodestra, uno molto favorevole al centrosinistra. In nessun caso uno schieramento supererebbe quota 155 senatori quando per una maggioranza risicata ce ne vogliono 158 (sui 315 seggi del Senato), e almeno 165/170 per reggere davvero un governo.”

Conferma di forza per lo schieramento centrista che – chiaramente – “si presenterà dappertutto come un unico partito per garantirsi

seggi in tutte le regioni. E ci riuscirebbe.”

Tranne in Trentino, Valle D’Aosta e…Molise, dove i pesciolini nell’acquario centrista sono confusi ma inspiegabilmente felici.

 

Guarda gli scenari di IPR Marketing Clicca qui


Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.