ESORCISMO/ Isernia, il diavolo veste Prada e sveste le menti

Isernia piccola cittadina di provincia tappezzata di manifesti giganteschi che invitano la popolazione a partecipare a un evento assurdo, nefasto e che ricorda tanto i tempi della caccia alle streghe: ESORCISMO E GUARIGIONE….con la partecipazione del cacciatore del diavolo e di cariche ecclesiastiche di cui non mi intendo, ma che comunque penso si debbano occupare di altro, invece di perdonare e benedire i veri diavoli ricchi e potenti e scacciare i poveri diavoli!

di Donatella Petrino

esorcismo_e_guarigioneCredevo che questo fosse un fenomeno ormai estinto e negletto dalla società civile, e che l’alfabetizzazione e la scolarizzazione avessero per sempre abolito questi riti magici e abominevoli che criminalizzano e umiliano le persone che probabilmente soffrono di disturbi nervosi, additandoli come posseduti da corpi maligni che il guerriero benefico espugna con litanie incomprensibili agli umani.

Pensavo ingenuamente che queste ignominie ignoranti e lesive della dignità umana, fossero addirittura perseguite dalla legge, dimenticando che viviamo in un contesto politico dove si deve sopprimere la scuola, la cultura, l’intelligenza e il pensiero e riportare l’umanità all’assoluto asservimento e alla sottomissione, in modo da rendere il gregge sempre più mansueto e belante verso chi  comanda.

Sono una madre, una donna e una cittadina che ha provato orrore di fronte a questa pubblicità impunita che abbrutiva  ogni spazio  murale di Isernia e la riportava al buio medievale, peggio di quanto non lo è già. Mi chiedo, ma questa chiesa che altro deve fare per allontanare sempre di più il mondo cattolico dalla liberazione dei pregiudizi, dalla ipocrisia dell’apparenza, dall’oscurantismo e soprattutto dalla bontà e dalla solidarietà.

Una chiesa che perdona sempre il potere, che ridimensiona a peccatucci veniali, la violazione del codice penale dello stato italiano, ma nega la comunione ai divorziati, tranne se sei un politico facoltoso che gli può elargire consensi e privilegi; dai pulpiti delle chieste si orientano le scelte politiche, si decide l’arresto della ricerca scientifica boicottando i referendum,  si condannano a morte uomini, donne e bambini che sono in attesa di trapianti di organi, perché quando ci sarà la resurrezione della carne, dopo la morte,  ci sarà l’addetto al controllo numerico dei nostri organi ivi comprese le tonsille, le adenoidi…e perché no’ anche la dentiera.

Naturalmente tutto questo dettame riguarda sempre i poveri cristi….perchè tanto i ricchi e i benpensanti cattolici, risolvono tutto all’estero, dove per fortuna va avanti il progresso e i diritti negati  nel tuo paese, purtroppo te li devi andare a comprare in altri stati che hanno trovato la luce e invece noi ancora giochiamo al buio a mosca cieca, cercando di prendere non il toro, ma il diavolo per le corna!

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.