ELEZIONI ISERNIA/ Qui centrosinistra: “Quando tutti remano dalla stessa parte i risultati sono a portata di mano”

Una marea arancione ha sommerso l’ultimo lido e gli ultimi temerari spiaggisti del centrodestra: 57% per De Vivo contro il 43% di Rosa Iorio. Vediamo i commenti a caldo di Frattura, Leva, Monaco e Leva.

di Alessandro Corroppoli

festa_a_isernia_2012Un vero e proprio tsunami ha travolto Rosa Iorio, Michele Iorio e i suoi: “È bello, molto bello quello che è avvenuto. Una vittoria nitida, chiara, limpida dalle proporzioni inaspettate”. Così Paolo Frattura, leader del centrosinistra, che a caldo aggiunge: “Bello vincere senza inganni, senza truppe cammellate e senza blackout: è la vittoria delle persone normali, di quelle che hanno proposto un programma normale e un Sindaco normale. Il tempo ci è stato galantuomo”.

Non da meno la gioia del neo segretario regionale di Rifondazione Comunista, Italo Di Sabato: “Una vittoria importante. Una vittoria che determina il crollo di un impero ma non del centrodestra che è ancora lì compatto”. Ed ancora: “Un’era politica in Molise si è chiusa ma la partita da vincere è quella della politica da offrire ai molisani. Si vuole un governo di alternanza o di alternativa? Io credo e, lavorerò affinché anche in Molise ci sia un’alternativa vincente”.

Raggiunto telefonicamente Filippo Monaco, consigliere Regionale di Sel il quale oltre ad essere molto soddisfatto della vittoria ci dice: “Era una vittoria che si respirava, era una vittoria che la gente aspettava e voleva. Finisce un ciclo, il loro, e se ne apre un altro, il nostro. Questi sono tutti segnali che la classe dirigente del centrosinistra regionale deve saper raccogliere e mettere a frutto sul resto del territorio regionale”.

Ma forse il vero vincitore morale di questa competizione elettorale è il tanto bistrattato Danilo Leva, segretario regionale del Pd. Leva alla sua prima vera affermazione è incontenibile tanto che le sue prime parole ai nostri microfoni sono: “Quando tutti remano dalla stessa parte, con lo stesso impegno i risultati sono a portata di mano.” Certo è che proprio in concomitanza dell’assenza della sua dolce metà, Roberto Ruta, dalla scena politica Danilo Leva riesce a riportare a casa un risultato storico: “È una vittoria straordinaria impensabile fino a due settimane fa. Vincere in casa di Michele Iorio e batterlo con queste numeri è un’impresa enorme che rende il sapore della vittoria ancora più dolce”.

Infine lancia un monito a Michele Iorio: “ Questo è un segnale importante soprattutto a livello regionale. Michele Iorio rinunciasse al ricorso presso il Consiglio di Stato. L’unico consiglio utile è quello che arriva dai cittadini che oggi lo hanno bocciato in maniera inesorabile. Cogliesse il  questo segnale politico e dia la possibilità al Molise e ai molisani di cambiare”.

LEGGI ANCHE

ELEZIONI ISERNIA 2012/ Michele Iorio, la pacchia è finita

BALLOTTAGGI/ Isernia è storica: vince De Vivo, gli Iorio’s perdono il feudo

#ballottaggioisernia: diretta Twitter, cinguetta con L’Infiltrato

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.