DIMISSIONI CONSIGLIERI ISERNIA/ Qui centrosinistra, parla Frattura: “De Vivo resta il nostro sindaco”

La conferenza stampa del centrosinistra sulle dimissioni di 18 consiglieri appartenenti al centrodestra è prevista alle ore 17. Ma anche su questo punto siamo in grado di anticipare quello che tra qualche minuto i leader del centrosinistra (Frattura, Leva, Tedeschi, Paglione) diranno ai cittadini di Isernia. Ce lo ha raccontato direttamente il consigliere regionale Paolo Di Laura Frattura prima di prendere l’auto e partire alla volta del capoluogo pentro.

di Viviana Pizzi

frattura_paolo_isernia_dimissioni_consiglieri“Il nostro sindaco, non candidato ma sindaco – ha sostenuto Di Laura Frattura – è e resta Ugo De Vivo. Non siamo tipi da battere i piedi per terra o chiedere cose irragionevoli. Diciamo soltanto che Ugo De Vivo è stato il sindaco eletto dai cittadini di Isernia”.

La volontà del centrosinistra è e resta chiara. Nessun cambio di nomi dell’ultimora ma soltanto conferme di una strategia che resta tuttora vincente a Isernia: la candidatura di Ugo De Vivo. Ne sono convinti anche Leva, Tedeschi e Paglione che non dimenticano il successo alle urne ottenuto poco meno di un mese fa. Ci chiedevamo se questa potesse essere una sconfitta per l’intera coalizione del centrosinistra ma Frattura rimanda tutto al mittente.

La scelta di Michele Iorio – ha sottolineato – non è altro che l’ennesimo autogoal da parte del centrodestra. Non è riuscito a capire quale era il momento di fermarsi”.

Legittimando quindi la volontà dei cittadini di Isernia ossia di avere un governo avulso dalle manovre dei partiti ma che sia soltanto espressione della volontà del popolo. Ma a Paolo Di Laura Frattura non sfugge un particolare e lo metterà in risalto davanti ai cittadini di Isernia che saranno davvero gli unici giudici dell’operato di Michele Iorio e di tutta la maggioranza di centrodestra.

Michele Iorio nei giorni scorsi – ha aggiunto Frattura – ha chiesto ufficialmente al centrosinistra di collaborare per il governo del Molise assumendo un comportamento di responsabilità. Tutto questo però vale soltanto quando si tratta di salvare il suo governo? Perchè mai non si sono comportati allo stesso modo e con la stessa responsabilità ora che si trattava di dare a Isernia un governo della città? Una domanda a cui vorrei che rispondessero i leader di centrodestra”.

Di sicuro si tratta di una smania di potere da parte del centrodestra che ha voluto imporre a tutti i costi una legge dei numeri.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.