CULTURA IN MOLISE/ ArcheoMolise riprende le pubblicazioni

In Molise, le politiche di sostegno economico sono negli ultimi anni orientate principalmente verso abnormi e molto spesso  inutili progetti dai costi biblici, mentre si lasciano agonizzare quelle realtà che, seppur modeste o poco “utili” da un punto di vista degli interessi politici, rappresentano forse la parte più viva, onesta e competente della varia umanità che nella nostra regione ruota attorno al (ricco, quando conviene) mondo della cultura.

3989835597_d0a410f33f 

Per queste ragioni il direttivo del trimestrale, che nei passati 20 mesi ha suscitato un vivo interesse in regione e la cui qualità è stata riconosciuta non solo a livello locale, ha deciso di mettersi in gioco direttamente, di slegarsi dal cappio e dai “capricci” dei finanziamenti pubblici e di puntare sul proprio lavoro e su un impegno scevro da qualsiasi compromesso che limiti gli scopi di chi ha a cuore solo lo studio, la valorizzazione e la promozione del patrimonio culturale della regione.

Oltre alla ripresa delle pubblicazioni, si è deciso di intraprendere un’altra scommessa: la nascita del sito www.archeomolise.it, con news in tempo reale e approfondimenti di taglio culturale non solo dal Molise, ma anche dall’Italia e dal mondo intero. La redazione intende inoltre ringraziare tutti coloro che con il loro contributo hanno sostenuto e reso possibile la ripresa delle pubblicazioni, in particolare le zelanti e instancabili Gabriella Di Rocco e Isabella Astorri, rispettivamente vice-presidente e presidente della Società per la Protezione dei Beni Culturali.

Chiunque sia interessato a ricevere la rivista o ad avere informazioni, può scrivere all’indirizzo archeomolise@gmail.com.


LEGGI ANCHE: 

ISERNIA/ Sant’Erasmo. Quel che resta della chiesa… cade a pezzi

Isernia, il complesso di S.Maria delle Monache tra guano, volatili e carri armati giocattolo

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.