ARPA MOLISE 2/ La Direzione Generale precisa che “la realtà dei fatti è un’altra”.

di Redazione Infiltrato.it

Dopo l’articolo/denuncia sull’Arpa Molise (Nuova sede, vecchi metodi) siamo stati contattati dal Direttore Generale Luigi Petracca, che ci ha invitato in sede per un colloquio chiarificatore e per mettere in evidenza “la realtà dei fatti: nessuna trattativa privata ma piuttosto un bando pubblico, nessuna ristrutturazione ma una costruzione ex novo, nessuno sperpero di risorse.”

Luigi Petracca, Direttore Generale Arpa Molise

Luigi Petracca, Direttore Generale Arpa Molise

Questa la versione ufficiale dell’Arpa Molise, che nel 2006 indice un bando ad evidenza pubblica, con base d’asta di 6 milioni di euro, per la costruzione ex novo della propria struttura. Obiettivo? Ospitare il Dipartimento di Campobasso con i rispettivi laboratori (60 unità di personale circa) e la Direzione Generale (60 unità di personale circa).

Lo scorso 29 luglio 2011 c’è stata l’inaugurazione della nuova sede, o meglio di una parte della stessa, quella fino ad ora edificata. L’asta pubblica, aggiudicata per complessivi 6.700.000,00 euro dalla “DB costruzioni s.r.l” di Campobasso ha visto, per il momento, solo l’edificazione della Nuova Sede laboratoristica del Dipartimento Provinciale del Molise di Campobasso (lotto A) per un totale di spesa pari a 3.363.636,36 euro (e non i 4,5 milioni da noi riferiti) così suddivisi:

a) contratto principale acquisto (12/06/09) pari a 3.083.333,33 euro;

b) contratto aggiuntivo, 13/10/10 pari a 280.000,00 euro.

Il lotto A conta una superficie complessiva di 4.059,42 mq di cui 2.011,30 per Laboratori e Uffici, 614,62 per autorimesse e locali tecnologici mq e 1.433,50 di superficie complessiva scoperta. Inoltre i vertici Arpa tengono a sottolineare che non vi è stata nessuna lievitazione economica, come si denunciava nel nostro articolo, rispetto al contratto stipulato in origine. Mentre il completamento della stessa, ovvero l’acquisto del Lotto B, avverrà nel minor tempo possibile, in base a quella che dovrà essere la disponibilità economica.

Altro punto su cui i vertici di Arpa Molise hanno puntato il dito è stato in merito alle due sedi attuali, ovvero quella sita in via D’Amato, che ospita la Direzione Generale (in affitto) e quella sita in Via Petrella, sede del Dipartimento Provinciale (di proprietà). Nell’articolo incriminato si scriveva che per la ristrutturazione della sede di via Petrella erano stati spesi all’incirca 2 – 300 mila euro, mentre il Direttore Generale specifica che il dato ufficiale parla solo di 150 mila € e i lavori riguardavano la messa in sicurezza dei laboratori e degli impianti elettrici.

Al contrario, i lavori appaltati di recente e che interessano sempre la sede di Via Ugo Putrella, dell’importo complessivo di circa ottantamila euro, sono finalizzati unicamente alla riconversione degli ex laboratori dipartimentali in uffici, che ospiteranno, già dalla prossima primavera, tutte le strutture della Direzione Generale e che consentiranno così di economizzare l’attuale canone di fitto della sede di Via D’Amato, dell’importo annuo di circa novantamila euro.

Il Dr. Petracca ha voluto ancora precisare, per mera correttezza della informazione, che l’acquisizione della nuova sede di contrada Selva Piana, costruita ex novo negli anni 2009-2010 e parte del 2011, ha consentito la disponibilità di strutture laboratoristiche tecnologicamente avanzate ed innovative, che garantiranno elevati standard qualitativi nelle attività di monitoraggio e di tutela delle matrici ambientali.

Ringraziamo il Direttore Generale dell’Arpa, Luigi Petracca, per la disponibilità al dialogo ed al confronto, aspetto non comune in una Regione come il Molise, dove gli alti Dirigenti tendono ad intimidire i giornalisti con querele, o minacce di querele, anziché aprire le sedi (che ricordiamo sono pubbliche) e far entrare una bella ventata d’aria fresca.

LEGGI ANCHE

ARPA MOLISE/ Nuova sede, vecchi metodi

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.