Vaticano tra Sodoma e Gomorra: aspettando la pulizia di Bergoglio, che fine farà Bertone?

Quella omosessualità che la Chiesa tanto condanna è, invece, sempre più parte della Chiesa stessa. Dopo la linea ratzingeriana intrapresa da papa Francesco, che ha cacciato il cardinale messicano Law per essere coinvolto in 5 mila casi di pedofilia, arriva l’ennesimo scandalone: denuncia The Independent che in Vaticano qualcuno scarica film pornografici con la transessuale Tiffany Starr. Intanto si spera nell’opera di pulizia interna da parte di Bergoglio, non solo per la questione ‘preti-pedofili’ ma anche per lo scandalo dello Ior e per rigenerare fino in fondo la scelta da prendere è la cacciata di Tarcisio Bertone.

 

di Maria Cristina Giovannitti

vaticano_tra_sodoma_e_gomorraNon è una novità l’ostracismo della Chiesa verso l’omosessualità, addirittura ritenuta una malattia dalla quale curarsi per guarire. Allo stesso tempo, però, non è una novità le storie di preti-pedofili e delle loro omosessualità che sfociano in vere e proprie perversioni. La linea di papa Benedetto XVI era stata quella della denuncia – con i famosi scandali del Vaticanleaks – in opposizione al pontificato più sommerso di Giovanni Paolo II.

NUOVO PAPA, NUOVO SCANDALO: IL VIZIETTO DEI TRANSESSUALI – Non appena insediatosi il nuovo Papa si trova di fronte un nuovo scandalo che fa arrossire. La denuncia arriva dal The Indipendent che dichiara il vizietto che qualcuno ha in Vaticano: guardare film hard con transessuali. Giochetti perversi che scottano: con l’ID contrassegnato con la posizione di “Santa Sede Città del Vaticano”, scrive il The Indipendent, è stata scaricata una serie di film torrents adulti che hanno protagonista la transessuale Tiffany Starr.

Intanto la linea del gesuita Bergoglio sembra essere in continuum con quella di Ratzinger, così la pulizia interna continua attraverso le condanne alla pedofilia. Solo dopo due giorni dall’instaurazione del nuovo pontificio, papa Francesco ha espulso il cardinale messicano Bernard Law per casi di pedofilia.

cardinale_law_pedofiliaNon una sola vicenda ma ben 5 mila le vittime che hanno denunciato violenze sessuale subite da prelati della diocesi di Boston e hanno giurato che il cardinale Law conosceva tutto ed aveva taciuto.

Un silenzio che lo ha reso complice di pedofili aguzzini ma mai nessuno che davvero avesse punito pesantemente Law che è diventato arciprete della basilica romana, ha partecipato ai funerali di papa Giovanni Paolo II ed addirittura ha fatto parte del Conclave per l’elezione di Ratzinger.

Assurdità che rendono rivoltante una già disgustosa vicenda.


ASPETTANDO IL RIBALTONE DI BERGOGLIO – Si scongiurano conferme nelle cariche ‘Donec aliter provideatur’ e i possibili candidabili per la segreteria di Stato sarebbero: Luigi Ventura, il cui nome era emerso anche come outsider in occasione della successione alla guida della diocesi di Milano dopo Dionigi Tettamanzi e il diplomatico Fernando Filoni ora a capo della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli (Propaganda Fide).

Loro sarebbero i preferiti per essere nuovi segretari di Stato, facendo tremare la terra sotto ai piedi a Tarcisio Bertone, il leader del Vaticano – quello che è stato riconfermato per due volte alla carica, nonostante avesse superato la soglia massima dell’età ( 75 anni ). La pulizia interna – oltre agli scandali sessuali anche quelli finanziari dello Ior e del sistema di riciclaggio – è corposa e faticosa: il Progress Report – ovvero la relazione Moneyval per discutere sulla legalità e trasparenza del sistema economico – sarà pronta a dicembre e non ora.

Temporeggia Bergoglio soprattutto su come muoversi per evitare nuovi scandali e nuovi conflitti d’interessi. C’è chi i giura che il rinnovamento si avrà solo mandando a casa Bertone. Se così fosse che fine farà il segretario (ex) di Stato?

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.