SPIAGGE/ Le più belle d’Italia? In Sicilia e Sardegna. E a Punta Penna…

punta penna aderci vasto

Tempo d’estate. Sole, mare e spiagge dorate. O rosate, come quelle di Villasimius. O bianche come quelle di Chia. O da sogno, come quelle di San Vito Lo Capo, eletta spiaggia più bella d’Italia del 2011. Nella classifica trionfano Sicilia, Sardegna e Liguria. Il Molise? Come ogni anno riesce (inspiegabilmente?) a racimolare la sua bandierina blu, assegnata a Termoli per il nono anno consecutivo.

 

Chi ama il mare, il suo profumo speziato, il sapore salmastro, il vento caldo che asciuga acqua e pensieri, non può che farsi una domanda: quali sono le spiagge più belle del 2011?

Le prime tre posizione sono occupate dai “big” del settore, vale a dire San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, Villasimius, in provincia di Cagliari, e la tanto vituperata Lampedusa, che fa parte della provincia di Agrigento.

Due siciliane e una sarda, almeno in questo il Sud del Paese si prende la rivincita su quei polentoni leghisti. Che, se ci pensi bene, quando si tratta di rigenerarsi dopo un anno di lavoro stressante e pieno di tossine scelgono sempre la Terronia. Stranezze di chi vive per lavorare.

Nella top ten delle spiagge da sogno troviamo ancora tre località della Sardegna, Alghero, San Teodoro e Santa Teresa di Gallura, due pugliesi, Otranto e Vieste, e una a testa per Campania e Liguria, con Positano e Monterosso al Mare. Quindi cinque tra le dieci spiagge più belle d’Italia si trovano nell’isola che ha dato i natali a Gramsci e Berlinguer e dove Fabrizio De Andrè decise di passare un lungo e intenso periodo della sua vita. E pensare che oggi viene associata al Billionaire, alla residenza orgiastica di Berlusconi e ai morti sul lavoro causati da quel “galantuomo” del Patron Moratti…

E il Molise? Il piccolo, vituperato, dipietristico Molise? Ce l’ha qualche spiaggetta di livello? Le località più rinomate sono Petacciato, Campomarino, Marina di Montenero di Bisaccia e naturalmente Termoli. Nonostante sia proprio quest’ultima la località più premiata dai turisti – per servizi, locali ed eventi – le spiagge più apprezzate restano quelle di Petacciato e Campomarino.

Nell’ormai lontano 2002 fu proprio Repubblica a sdoganare Campomarino, inserendola tra le 15 spiagge da sogno in Italia: “La spiaggia, sabbiosa, è circondata da pinete che arrivano alla foce del Biferno, dove la costa è arcuata e chiusa a nord da un promontorio sul quale sorgono Termoli e il suo porto.”

Negli ultimi anni, però, Petacciato sembra aver avuto la meglio, con le sue “coste caratterizzate dalla presenza di suggestive dune e pinete, che creano un ambiente incontaminato come il mare cristallino.” Insomma, se in Molise cerchi il divertimento allora conviene fare rotta su Termoli, se invece sei un turista “no Alpitour”, interessato alle bellezze del territorio e alla natura selvaggia allora devi spostare la rotta verso Petacciato e Campomarino.

Chiudiamo con una segnalazione che ci sta a cuore, quella di Punta Penna, località al confine tra Abruzzo e Molise. Una vera spiaggia da sogno, primitiva, libera, soffice, dorata, sita all’interno della Riserva Naturale di Punta Aderci, la prima ad essere istituita in Abruzzo. Punta Penna, che ne delimita l’estremo Sud, è forse il diamante più prezioso di questa riserva, una sorta di “anfiteatro marino”, come lo ha definito qualcuno, che “ospita numerose essenze vegetali tipiche.”

Impagabile la vista dell’alba o del tramonto, stando accovacciati tra le dune, in attesa di un’estate da” vivere o niente”.

GUARDA IL VIDEO SU PUNTA PENNA

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.