RIMBORSO IMU/ Ingroia denuncia Berlusconi per voto di scambio e truffa elettorale

Nove milioni le lettere spedite da Silvio Berlusconi per invitare gli italiani a votarlo, giocando sulla proposta shock del rimborso Imu. Risultato: Antonio Ingroia, da buon magistrato, ha presentato denuncia contro il Cavaliere per voto di scambio e truffa elettorale.

 

di Viviana Pizzi

Voto di scambio e truffa elettorale, per questi reati il leader di Rivoluzione Civile Antonio Ingroia ha denunciato il candidato premier del Pdl Silvio Berlusconi. Lo ha annunciato a Trapani nel corso di un incontro di campagna elettorale con i cittadini siciliani. La lettera alla procura della Repubblica di Roma arriva nel pomeriggio  e riguarda la questione della missiva che Berlusconi ha inviato agli italiani secondo la quale per ottenere il rimborso dell’Imu sulla prima casa bisogna votare Pdl. Prima di lui aveva presentato la stessa denuncia il candidato di Rivoluzione Civile alla Regione Lazio Gianfranco Mascia. La sua lettera è arrivata sia alla Procura di Roma che alla Prefettura con lo stesso schema.

 

IL CONTENUTO DELLA LETTERA DI BERLUSCONI

Di missive il Cavaliere ne ha inviate circa 9 milioni. In quasi tutte le famiglie sono arrivate. Non a tutti però quindi si rende necessario riassumerne i punti principali. Chi riceve la busta può leggere “Avviso importante per il rimborso Imu 2012” che sembra provenire dall’agenzia delle entrate.

Solo dopo averla aperta ci si trova davanti alla spiegazione nei dettagli di come riavere indietro i soldi dell’Imu. In quella superiore c’è scritto in neretto: modalità e tempi per accedere nel 2013 al rimborso dell’Imu pagata nel 2012 sulla prima casa e sui terreni e fabbricati agricoli.

La lettera prosegue successivamente con l’impegno da parte dell’ex premier, in caso di vittoria del Pdl a “mettere in cantiere un pacchetto di riduzioni fiscali: l’abolizione dell’Imu, la riduzione graduale dell’Irap e nessun aumento dell’Iva e nessuna patrimoniale sui risparmi”. Tutto questo come avvenne nel 2008 con l’abolizione dell’Ici. Specificando però che tutto questo avverrà soltanto se il Pdl potrà governare e Berlusconi diventasse ministro dell’Economia.


LE PROTESTE DEL PD

Non soltanto Rivoluzione Civile si è adirata contro i metodi berlusconiani. Anche Pierluigi Bersani a “Porta a Porta” ha dichiarato che “questo è un modo di fare campagna elettorale che non riesco a digerire, è ora di essere seri”. Si è impegnato, in caso di vittoria, di mandare a casa gli imbroglioni e la Lega.

Qui si camuffa una lettera – ha denunciato Bersani – che sembra dell’agenzia delle entrate. Si è arrivati quindi all’imbroglio”. Secondo Bersani però il Cavaliere dovrebbe restituire agli italiani i soldi del condono, delle quote latte e dell’Alitalia.

 

LE AZIONI E LA RABBIA DI RIVOLUZIONE CIVILE

silvio-berlusconi-manetteSecondo Rivoluzione Civile, che sta inviando gli esposti alla Procura di Roma e alle Prefetture territoriali competenti “l’ultima lettera spedita da Berlusconi agli italiani è stata fatta in modo tale che sembri una lettera formale pervenuta dagli uffici amministrativi. Per questo ha tutti i requisiti del raggiro puniti dall’articolo 640 del Codice penale”.

In queste ultime ore un gruppo di Rivoluzione Civile ha presentato una denuncia alla Procura di Roma per almeno due reati : il tentativo di truffa ai danni degli italiani e la violazione di due norme della legge elettorale.

Al di là dell’aspetto formale – ha sostenuto Antonio Di Pietro sulla sua pagina facebook–  io credo però, come dice un vecchio proverbio, che “una volta puoi fregare tutti, la seconda pochi, la terza non li freghi più gli italiani”, perché a forza di fare promesse e di promettere la luna nel pozzo, gli italiani e qualsiasi persona di buon senso o non ti crede più”.

 

IL TESTO INTEGRALE  DELLA DENUNCIA

Il blogger Gianfranco Mascia ha reso pubblico il testo della denuncia presentata nelle scorse ore. Lo ha fatto sul suo blog per sensibilizzare tutti i cittadini che abbiano ricevuto la lettera di Berlusconi a fare lo stesso. Un testo in cui si devono riportare innanzitutto i dati anagrafici di chi presenta la denuncia. E poi scandaglia punto per punto le ipotesi di reato commesse dal Cavaliere nella lettera “pro restituzione Imu”.

Eccone l’estratto completo:

Il presente atto ha quale scopo di porre all’attenzione di questo Ecc.mo Procuratore della Repubblica  accadimenti  relativi al candidato alle elezioni politiche Silvio Berlusconi affinché vengano effettuati gli opportuni accertamenti, nonché venga valutata la sussistenza di eventuali profili di penale rilevanza di specifici fatti dedotti.

********

Secondo quanto riportano gli organi di stampa, in questi giorni starebbe arrivando a nella casella postale di molti italiani una busta che riporta sul fronte le scritte “Avviso importante” e “Rimborso IMU 2012”, con nome, cognome e indirizzo del destinatario. Dentro la busta ci sarebbe una lettera con in calce la firma “Silvio Berlusconi”, nella missiva, tra le altre cose, ci sarebbe scritto: “Dunque anche lei, se proprietario della prima casa oppure di terreni o fabbricati agricoli avrà diritto a essere rimborsato per quanto ha versato.

La restituzione avverrà a sua scelta:

– attraverso un bonifico sul suo conto corrente;

– oppure a Lei personalmente agli sportelli delle poste.

L’Amministrazione finanziaria Le invierà una lettera firmata dal nuovo ministro dell’Economia e dello Sviluppo (cioè dal sottoscritto!) …” e, in conclusione: “È ovvio che serve il Suo aiuto: quello di votarci e di farci votare dai Suoi parenti, dai Suoi amici, dai Suoi conoscenti”.

A quanto scrive il “Corriere della Sera” in data odierna “Di lettere che assomigliano molto a pseudo cartelle esattoriali a credito, Silvio Berlusconi ne ha fatte mandare 9 milioni di pezzi ad altrettante famiglie italiane proprietarie di un appartamento, di un terreno o di un immobile agricolo.” e aggiunge “E dunque l’ex premier gioca il suo jolly rivolgendosi formalmente agli italiani come se lui ricoprisse una carica di governo..”

Constatato che l’invio delle lettere è stato preceduto dall’affissione di manifesti elettorali (tantissimi anche in spazi non permessi in campagna elettorale) con la seguente scritta in grande “Per ottenere il rimborso dell’IMU 2012 DEVI VOTARE il Popolo della libertá”, sotto una foto di Silvio Berlusconi che stringe la mano a cittadini italiani.

*************

Per quanto sopra esposto e motivato il sottoscritto xxxxx yyyyyy chiede che l’Ecc.ma Procura della Repubblica adita voglia disporre gli opportuni accertamenti in ordine ai fatti esposti in narrativa, valutando gli eventuali profili di illiceità penale degli stessi (in particolar modo in relazione agli artt. 96 e 97 del Testo Unico delle Leggi Elettorali D.P.R. 30 marzo 1957, n 361 e successive modifiche e l’Art. 640 del Codice Penale) e, nel caso, individuare i possibili responsabili e procedere nei loro confronti.

Chiedo di essere avvisato ex art. 406 c.p.p. in caso di richiesta di proroga delle indagini preliminari ed ex art. 408 c.p.p. in caso di richiesta di archiviazione.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.