MEDIA/ L’Infiltrato e il progetto “network”, ecco la novità per il 2012: una rete di bloggers dall’Italia e dal Molise

di Redazione Infiltrato.it

Quando abbiamo pensato di aprire la nostra piattaforma agli interventi ed alle idee di bloggers nazionali e locali non ci aspettavamo un successo simile. Quel seme che abbiamo piantato, per unire e condividere, si sta  trasformando in una rigogliosa pianta, i cui rami potranno creare connessioni territoriali, sviluppare sinergie fino ad ora insperate e quindi rendere più incisive le battaglie – o le proposte – che singoli individui portano avanti  nei loro “avamposti”. Per provare a cambiare un Sistema marcio e malato ci vogliono, in principio, due ingredienti: compattezza e comunicazione. Andiamo quindi a vedere chi sono i primi 13 bloggers, dall’Italia e dal Molise, che hanno aderito al progetto, con la speranza e la convinzione di poter allargare questo gruppo iniziale.

network_infiltrato.itIl primo ad aver inaugurato questo nuovo progetto editoriale de L’Infiltrato, il 2 febbraio scorso, è stato Frediano Manzi, Presidente di “SOS Racket & Usura”, che nel suo blog “Cose di Cosa Nostra” ha attaccato violentemente la “mafia dell’antimafia”, accusata di non tutelare le vittime di usura. Manzi è passato ai fatti, con un’azione choc: “È iniziato dalla mattina di mercoledì 1 febbraio il terzo sciopero della fame che andrà avanti ad oltranza, fino alla fine, e la responsabilità sarà di tutti.”

Il giorno successivo, il 3 febbraio, è stato il turno di Occupy Italy, il gruppo di hacktivists che nella piazza virtuale offerta su “Occupy Talks” tratteranno i temi cari al movimento 99%, che si ispira al principio della non-violenza e guarda al modello islandese come unico futuro possibile per uscire dalla crisi attuale.

E arriviamo ad oggi, dove inaugureremo tutti gli altri blog.

Emiliano Morrone, scrittore e giornalista, affronterà – in maniera provocatoria, come sottolineato anche nel titolo del blog – l’“Utopia” del cambiamento e della lotta anti-mafia.

Carlotta Majorana, Ricercatrice in Sociologia politica, avrà ne “Le particelle elementari” il mezzo e il fine per indagare la politica nel suo lato debole: quello sociologico.

L’“Occhio Mancino” di Giovanni Principe, Economista del Lavoro, sarà “uno sguardo (di parte) sul tempo che farà domani, su problemi e soluzioni della politica. In Molise, in Italia, in Europa.”

Uno dei personaggi più curiosi che albergheranno nelle aperte stanze de L’Infiltrato sarà sicuramente Il Ramingo, l’Osservatore Errante che condurrà i suoi lettori nei “Pensieri senza dimora.

Altro visionario di talento in squadra sarà il Regista William Mussini: “padrone di niente, servo di nessuno, grazie a dio ateo”, è di gran lunga il miglior filmaker molisano e uno dei più interessanti a livello nazionale. “Cinema come denuncia” sarà il suo blog.

Italo Di Sabato, Responsabile presso l’Osservatorio sulla Repressione e da sempre schierato “Dalla parte del torto”, sarà una barriera contro le tante malefatte di cui è testimone e uno stimolo costante nel proporre le giuste soluzioni.

Il grafico “mostruosamente a sinistra”, Fulvio Antenucci, con il suo “Spectator Coeli” sarà il peggior fustigatore che la cattiva politica potesse mai incontrare: un blog corrosivo, il suo.

Giacomo Cangi, giurisprudente, non nasconde la sua vera natura e ne “Lo Scomunicato” – forse uno dei pochi ragazzi in Italia ad essere tale – aprirà un fronte di coscienza critica e indipendente dal mainstream, che ogni persona della sua età dovrebbe custodire in sé.

“La verità è nella notte” è il blog di Luigi Valente, Avvocato e Politico (” Moderato, Democratico ma non PD “), che punta a fare della trasparenza un suo cavallo di battaglia e una pietra miliare per l’intera classe politica.

E in un mondo dove la società tutta è dominata dall’economia, sarà importante sentire il parere del nostro Michele Di Giglio, Economista, che da buon intenditore si chiede “If six was nine”, se sei fosse nove…La risposta potrebbe non piacere a nessuno.

Last but not least, la studentessa di maggior talento letterario in Molise, Serena Verrecchia (nel novembre 2010, per il secondo anno consecutivo, ha trionfato nel concorso regionale letterario) ci ha onorato della sua partecipazione con “ResistenteMente”, blog di antimafia e diritti civili.

Auguriamo buona lettura ai nostri utenti, che – ne siamo certi – mostreranno tutto il loro entusiasmo per questa nuova iniziativa editoriale e sosterranno i bloggers infiltrati in questa avventura; ed auguriamo ai bloggers di divertirsi e riuscire a condividere informazioni e progetti, per creare quelle sinergie territoriali di cui abbiamo tanto bisogno, in Italia come in Molise.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.