Maturità, tutte le tracce assegnate nel day 1

Quasi mezzo milione gli studenti impegnati nella prima prova. Magris e l’infinito viaggiare per l’analisi del testo; Individuo e società di massa con testi di Pasolini, Canetti e Montale per il tema letterario; Stato, mercato e democrazia con testi di Zingales, Pirani e Krugman per il tema socioeconomico; omicidi politici per l’articolo breve; la ricerca sul cervello per il tema tecnico; la rete della vita per il tema generale; Brics e Paesi emergenti per il tema storico. Su Twitter e Facebook piovono le critiche dei ragazzi: “Temi brutti. E poi chi è Magris?”

 

Hanno trattenuto il fiato mentre venivano comunicate le tracce; si sono scambiati sguardi sorpresi e impauriti quando hanno scoperto che l’analisi del testomaturit_2013 era su un brano scritto da un autore ai più sconosciuto. Ma poi hanno raccolto le idee e, curvi sui banchi, hanno iniziato a svolgere la prima prova della maturità 2013. Per quasi mezzo milione di studenti italiani il primo scoglio dell’esame di Stato è archiviato, non senza un po’ di malumore, sfogato pochi minuti dopo le 8:30 su Twitter e Facebook. Assente il tanto sperato Pirandello, i ragazzi si sono trovati a fare i conti con Carlo Magris, Stato, mercato e democrazia e la storia dei Paesi emergenti. Le tracce “erano fattibili”. “Sono fatte da esperti che fanno questo lavoro da anni e che conoscono i programmi. Comunque io le ho scelte e me ne assumo la responsabilità”, è stata la risposta del ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, a chi le chiedeva un commento alle critiche.

La ricerca sul cervello è la traccia che piace di più. Un po’ spiazzati dal tema per l’analisi del testo, la maggior parte dei ragazzi ha preferito affrontare la traccia del saggio breve di ambito tecnico-scientifico. Secondo i dati basati su un campione significativo di scuole (461), riferisce il ministero dell’Istruzione, la traccia: “La ricerca scommette sul cervello” è stata scelta dal 21,8% degli studenti. Subito dopo, al secondo posto, il tema di ambito artistico-letterario “Individuo e società di massa”, svolto dal 20,3% dei candidati. Terza la traccia di ambito socio-economico “Stato, mercato e democrazia”, scelta dal 16,3%. A seguire l’analisi del testo, dell’autore Claudio Magris, con “L’ infinito viaggiare” (15,3%); seguono il tema storico-politico “Gli omicidi politici” (14,0%); il tema di carattere generale “La rete della vita” (11,0%); e infine il tema di argomento storico sui Paesi emergenti, Brics (1,3%). Nei licei e negli Istituti artistici la traccia più svolta è stata quella di ambito artistico-letterario “Individuo e società di massa”, mentre negli istituti Tecnici, e Professionali è stata privilegiata la traccia dell’ambito tecnico-scientifico “La ricerca scommette sul cervello”.

Su Twitter Magris diventa trending topic... Claudio Magris, “chi sei?”. In queste ore è questa una delle domande più frequenti fatte dagli esaminandi. I social network sono stati presi letteralmente d’assalto da parte degli studenti che stanno sostenendo la maturità e anche da chi, fuori dalle scuole, ha cercato di aiutarli provando a ‘postare’ su Facebook o a Twittare le potenziali soluzioni. Proprio su Twitter il nome di Magris è diventato trending topic, ovvero argomento fra i più discussi.

…e l’autore spera di non ricevere troppe maledizioni. “Sono ovviamente onorato di questa scelta. Ora chiedo l’indulgenza degli studenti, e spero non mi maledicano mandandomi a quel paese”, ha detto lo scrittore, commentando con una battuta la decisione di proporre oggi ai maturandi per l’analisi del testo un suo brano tratto da ‘L’infinito viaggiare’.

Il giallo su Pirandello. Chi aspettava una traccia su Pirandello si è illuso per alcuni minuti. Subito dopo la comunicazione del codice per decriptare le maturit_2013_2tracce, sul web è circolata la notizia che uno dei temi riguardasse l’autore siciliano, ma poco dopo è arrivata la delusione: dell’autore italiano del ‘900, fra i titoli e gli allegati dell’esame, nessuna traccia.

Domani la seconda prova. Dopo le fatiche di oggi, domani i ragazzi ritorneranno in aula per svolgere la seconda prova diversa a seconda del tipo di scuola. Ecco nel dettaglio tutte le materie che affronteranno gli studenti dei licei italiani

Classico: latino

Scientifico: matematica

Linguistico: lingua straniera

Pedagogico: pedagogia

Artistico: disegno geometrico, prospettiva e architettura.

Differenti ancora le materie della seconda prova per gli istituti tecnici e professionali

Tecnico commerciale: economia aziendale

Tecnico per geometri: tecnologia delle costruzioni

Tecnico per il turismo: lingua straniera.

Professionale per i servizi alberghieri e della ristorazione: alimenti e alimentazione;

Professionale per i servizi sociali: psicologia generale e applicata;

Professionale per tecnico delle industrie meccaniche: macchine a fluido.

 

LEGGI DALLA FONTE ORIGINALE –Piera Matteucci su Repubblica.it 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.