CAMORRA/ Il Tesoro americano sanziona cinque boss, tra cui Iovine e Zagaria

Tra le persone colpite dal provvedimento anche i boss dei casalesi Antonio Iovine e Michele Zagaria. Loro come altri tre non potranno più intraprendere alcun affare con i cittadini statunitensi. La piovra è stata bloccata direttamente nel cuore economico delle proprie attività.

di Gina Lazzaro

obama_contro_la_camorraEspellere la Camorra dagli Stati Uniti toccandola nel suo patrimonio. E’ quanto ha messo in atto il Tesoro americano comminando sanzioni a cinque boss che hanno fatto la storia recente dell’organizzazione criminale. Tra loro ci sono anche i boss dei casalesi Antonio Iovine e Michele Zagaria. Sanzionandoli si è avviato un percorso che punta a estirpare questo cancro dalla società per tutelare il sistema finanziario americano dal riciclaggio dei suoi proventi criminali.

Nell’ambito della sua autorità di imporre sanzioni che puntano al crimine organizzato internazionale il dipartimento del Tesoro ha individuato cinque leader della Camorra, una delle maggiori organizzazioni criminali d’Europa”.

Così recita una nota del Tesoro nella quale si precisa in cosa consiste la sanzione applicata: si tratta di un congelamento degli asset delle persone individuate che proibisce a qualunque cittadino americano di effettuare transazioni che i segnalati. Nei fatti significa che Antonio Iovine e Michele Zagaria hanno le porte chiuse negli Stati Uniti. Non potranno più realizzare alcun affare e dovranno rimanere fuori dall’economia a stelle e strisce.  

“Continueremo a perseguire i membri della Camorra” ha dichiarato il sottosegretario per il terrorismo e l’intelligence finanziaria David S Cohen “. La Camorra è coinvolta nel riciclaggio di denaro, nell’estorsione, nella corruzione politica e nella contraffazione.

Gli Stati Uniti parlano chiaro: no alla criminalità organizzata e la combattono agendo direttamente sulla sua possibilità di espansione economica ossia nel suo cuore. E l’Italia? Prenda esempio.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.