BIENNALE STUDENTI EUROPEI/ Al via la terza edizione. Il tema? “Fil Art”…

di Lidia Petaccia

Un’opportunità d’eccellenza per gli studenti delle scuole d’arte d’Europa per condividere un progetto comune, far circolare le proprie opere, confrontarsi e, nello stesso tempo, contribuire alla creazione di una “comunità artistica europea”, dove confluiscono le culture e le espressioni creative dei singoli Paesi.

BASE, la biennale d’arte degli studi europei che vuole protagonisti gli studenti-artisti e i loro professori, inaugura BASE_okla sua terza edizione che ha come tema “Il Filo dell’Arte per l’Innovazione”. Filo inteso in tutte le sue sfaccettature materiali e figurative, in tutti i significati e simbologie. Materia e legame di una trama, di una storia o come rapporto tra le varie forme artistiche. Filo per fare, operare, lavorare, come unità base delle fibre nuove e vecchie, come quelle naturali tessili, che ancora oggi rappresentano un possibile strumento per la sopravvivenza dei popoli.

Oppure filo inteso come collante, simbolo di integrazione sociale e culturale, come legame tra diverse tradizioni distanti tra loro nel tempo e nello spazio. Un tema da discutere attraverso la voce dell’arte, nelle sue forme figurative come pittura, scultura, incisione, video-art, fotografia, arte in movimento, land-art e performance; tramite il design, sia industrial che visual, ma anche architettura; infine la fil-art, quella forma d’arte che prevede l’uso combinato delle diverse fibre sotto l’impulso della creatività e dell’innovazione, come moda e textile –design.

Partecipare è semplice, basta che l’Istituto Scolastico / Accademia / Facoltà Universitaria invii, entro il 30 Novembre, le opere dei suoi studenti, per un massimo di tre che, la Cooperativa S. Michele per conto dell’Associazione Culturale ENIGMA, riceve, immagazzina e gestisce in una mostra itinerante, che parte da Roma dal 17 al 21 Dicembre 2011, presso la Sala Santa Marta, a Roma, in cui verranno premiati i vincitori, per poi spostarsi a Torino e poi in Ungheria.

Nella serata finale della mostra il comitato artistico, formato da sei membri selezionati tra i docenti, i critici, gli artisti rappresentanti le diverse forme e un rappresentante dell’Associazione Culturale Enigma, l’ente promotore, assegnerà premi alle sette opere vincitrici, per un ammontare complessivo di 6.800 euro. Un’occasione per gli studenti delle scuole d’arte d’incontrarsi, di confrontare i livelli raggiunti, arricchendo così la propria preparazione attraverso l’acquisizione delle esperienze compiute dai coetanei di altri Paesi europei ma soprattutto un’occasione per tutti di creare un sentire comune attraverso l’arte.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.