Augusto Minzolini, direttorissimo del TG1, ci costerà 200.000 euro

Augusto Minzolini, il direttorissimo del TG1, ne combina un’altra delle sue e inguaia la RAI: in arrivo dall’Agcom una multa da 200.000 euro.

augusto_minzoliniIl direttore del Tg1 Augusto Minzolini è il nuovo “sperimentatore” della tv. Non poteva mancare l’assalto a Fini (dopo il mancato intervento squadrista a Mirabello) da parte del direttorissimo , sullo strappo interno del Pdl e sull’attesissimo intervento a Mirabello del capo di Futuro e libertà.

Ripercorriamo un po’ la storia degli ultimi mesi del fiancheggiatore giornalistico di Berlusconi:

-Ospite ad  UnoMattina, trasmissione molto gradita al Premier, Minzolini enfatizza l’operato di Silvio Berlusconi, qualificando il capo del Governo come  un grande riformatore della politica e dell’informazione; parole, queste, pronunciate dal direttore di una testata giornalistica statale, colpevolmente di parte.

– La giornalista Maria Luisa Busi nel maggio 2010 lascia il Tg1 per incompatibilità con la linea editoriale. La realtà è quella di una vera e propria epurazione.

Scandalo Dell’Utri: il telegiornale di Raiuno maschera la  condanna dell’onorevole trasformandola in assoluzione.

Mesi caldi dunque quelli della redazione Minzoliniana che escogita una nuova ed entusiasmante trovata dal carattere squisitamente furbesco. Per commentare il discorso di Fini a Mirabello il direttore ha usato diversi espedienti giornalistici e, in questo caso, anche cinematografici. Vediamo come: per rientrare nei limiti della “pluralità”, il caporedattore Francesco Giorgino ha intervistato Maurizio Gasparri (ex colonnello di An ora seguace di Berlusconi) e Fabrizio Cicchitto (portavoce del premier),  l’uno in studio, l’altro in collegamento.

L’altro espediente è tutto tecnico e riguarda l’uso del montaggio nel discorso del presidente della Camera. L’intervento è stato mandato in onda con un andamento singhiozzante. Accaduto il fatto, l’Agcom sta per aprire un’istruttoria che potrebbe portare ad una probabile multa di 200.000 euro che ovviamente pagheranno gli abbonati Rai. Questo è il prezzo che paghiamo per la sperimentazione di Augusto Minzolini, il cane da riporto (per non parlare del cane fido Fede che durante il discorso di Fini lancia la sigla).

Notevole invece è stato lo share registrato dal collegamento in diretta della nuova redazione di Mentana, che ha fatto registrare una percentuale del 10%, facendo calare, da quando esiste il nuovo tg di La7, gli ascolti del Tg1 di 1 punto percentuale.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.