THAI FESTIVAL/ Sbarca a Roma la moda thailandese

In occasione del Thai Festival, svoltosi a Roma dal 27 al 29 maggio sulle rive del laghetto dell’Eur, sono scesi in passerella gli studenti de “La Sapienza” con gli sgargianti abiti in seta dello stilista Paothong Thongchua. La città eterna ha aperto le porte alla Thailandia con uno speciale festival realizzato in collaborazione con l’Ente Nazionale per il Turismo Thailandese.

 

 

di Francesca Di Iullofoto di Antonia Spagnardi

thai4L’evento, alla sua prima edizione, è stato pensato per far conoscere a tutti la storia, la cultura e la bellezza della “terra dei sorrisi” attraverso spettacoli, danze, combattimenti di Muay Thai e degustazioni culinarie.

La Thailandia è diventato il più importante paese del sud-est asiatico, grazie soprattutto alla fiorente produzione di seta, apprezzata in tutto il mondo per le ottime caratteristiche qualitative ed estetiche.

Grazie alla collaborazione con l’Ufficio degli Affari Agricoli e il Dipartimento di Sericultura, la seta è stato è stato uno dei principali protagonisti della manifestazione, in quanto oggetto di mostre e sfilate. Durante la kermesse è stata illustrata la storia della stessa, accompagnata da alcune dimostrazioni del processo produttivo, e del suo marchio di qualità, il logo “Royal Peacock”. Infine, il suddetto tessuto si è fatto ammirare in tutta la sua magnificenza con le creazioni del celebre stilista thailandese Paothong Thongchua.

La sfilata è stata realizzata insieme ad Anna Florenzi, docente presso il corso di laurea di thai2 Costume” all’Università “La Sapienza”. La professoressa, che non è certo nuova all’organizzazione di eventi moda, ha scelto di far partecipare circa quaranta dei suoi allievi, opportunamente divisi tra passerella e backstage. Gli abiti, selezionati dallo stilista insieme ad una designer emergente, la connazionale Kittima Kwangnok, mostrano le linee e forme tipicamente orientali, ma nonostante ciò presentano dettagli che mostrano voglia di Occidente. Le lucenti stoffe dei kimono, delle gonne rigide, dei pantaloni fluidi sono declinate in tanti colori accesi e in altrettante fantasie esotiche che hanno conquistato il pubblico, rendendo la sfilata un vero successo.

 

LEGGI ANCHE

ESTATE 2011/ Moda, sulle spiagge italiane trionfa il bikini

MODA/ L’Unità d’Italia, Roma e la nascita della moda nazionale.

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.