TENDENZE/ Parola d’ordine? Fashion Blogger

Dimenticatevi delle star, non sono più loro a dettare leggi e tendenze. La moda ora è nelle mani delle fashion bloggers, un composito gruppo di giovani ragazze (e ragazzi) che si sono fatte strada e sono arrivate alla vetta a suon di tacchi. Basta armarsi di macchinetta fotografica, carisma, disinvoltura e, soprattutto, di un ottimo senso dello stile

fashionable_blogger_fashion_blogo_2In principio ci fu “The Sartorialist”, blog che ha da sempre documentato le ultime tendenze, facendo posare ragazze incontrate per le strade delle città; e proprio grazie al geniale Scott Schuman agli occhi delle fashion victims si è aperto un nuovo mondo pieno di promesse.

Di tempo ce ne è voluto relativamente poco e nel 2010 molte bloggers hanno raggiunto la notorietà da loro tanto sognata. Hanno shoccato, insegnato trucchi, ispirato, osato outfit improbabili…ma hanno soprattutto fatto parlare di sé.

Con più di quindicimila visitatori al giorno, più di settemila followers, Chiara Ferragni, fashion blogger italiana, è diventata una presenza costante agli eventi più “in” della moda, italiana e non solo. Ma a cosa si deve tutta questa fama? La forza di questi blog sta nella “vicinanza”. Non ci sono più le dive irraggiungibili che con guardaroba immensi facevano sognare noi comuni mortali, ora con capi vintage e low cost, si può stupire e creare decine e decine di outfit.

Serve solo creatività, simpatia e una grandissima dose di buona volontà. Già, perché non è facile diventare una delle “bloggers che contano”, la gavetta è lunga, ma il premio finale è più che invitante. Sedersi in prima fila alle sfilate insieme ad Anna Wintour potrebbe essere possibile, dato che oramai le bloggers hanno conquistato sempre più visibilità nel panorama mondiale.

The Chic Muse”, “Sea Of Shoes”, la già citata “The Blonde Salad”, “Style Scrapbook”, “Stockholm Street Style”, “Bryan Boy” e così via, sono sulla bocca di tutti. Nessuno, ma proprio nessuno, ha potuto ignorare questo nuovo fenomeno mediatico, persino Vogue ha dedicato un editoriale agli otto fashion blogger più famosi del pianeta.
Una bella soddisfazione, vero?

Deve sicuramente esserlo anche per la piccola Tavi Gevinson, eccentrica 13enne di Chicago, che con il suo blog “Style Rookie” ha conquistato l’intera nazione, con quattro milioni di lettori al giorno.chiara-ferragni4

E’ proprio vero, la moda non è più quella delle passerelle, chi ha bisogno di algide e irraggiungibili modelle quando ognuno può creare il proprio stile? Il potere nelle mani dei blogger, poi, è enorme. Osannare o distruggere una collezione è roba all’ordine del giorno, passare ai livelli di giornalista di moda, designer, stylist, fashion editor è difficile, ma non impossibile. Insomma, ognuno  può costruirsi un vero e proprio futuro nel mondo della moda, prima così irrangiungibile e sconosciuto.

Basta armarsi di macchinetta fotografica, carisma, disinvoltura e, soprattutto, di un ottimo senso dello stile. Dopotutto,  la prossima settimana della moda di Milano, non è molto lontana…ed in prima fila potrebbe esserci uno di noi!

 

SULLO STESSO ARGOMENTO

CHIC/ Torna il Tricot di lana nell’autunno inverno 2010-2011

New Look: da Christian Dior a Karl Lagerfeld

Eco-shopping Cheap & Chic: come unire etica ed estetica

Omaggio a Isabella Blow, tra Philip Treacy e Alexander McQueen

 

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.