Stivali Cuissardes (Over Knee Boots): sopra il ginocchio è sexy

burberry_cuiss

Autunno-Inverno 2010/11: la tendenza si estremizza, trionfano gli stivali Cuissardes, altrimenti detti Over Knee Boots: sopra il ginocchio, decisamente erotico.

 

Già nello scorso inverno hanno ricominciato a imperversare sulle passerelle i collant e l’indiscusso ritorno alle linee Sixties ci ha reso possibile affrontare i rigidi inverni con meno sofferenza (ricordiamo con rammarico gli ultimi quattro anni in cui le tights sono state assolutamente bandite per fare posto a gambe nude in contrasto con tessuti molto consistenti). Le tights sono state presentate dal classico nero 70den alle varianti più estrose come le parigine, i modelli in pizzo, fiorati, a righe o addirittura bicolori per arrivare alla simil pelle: è proprio il caso di dire che se ne sono viste di tutti i colori!

Per l’autunno-inverno 2010/11 la tendenza si evolve, si estremizza grazie all’indiscusso trionfo dei Cuissardes. Gli stivali che arrivano sopra il ginocchio, che a volte subiscono una vera e propria simbiosi con le calze, saranno sicuramente i main boots per la stagione.

Il modello deriva dagli emblematici stivali dei corsari, per poi essere reinterpretati negli anni del boom economico essendo stati associati al nuovo immaginario femminile decisamente erotico, in linea con l’emancipazione.

Chiamati anche stivali Barbarella o Over Knee Boots, la loro prima apparizione risale al 1965, nella serie TV Agente Speciale, ai piedi di Mrs.Emma Peel. A consacrarli definitivamente come cult sarà proprio Jane Fonda per il film Barbarella, di Roger Vadim, nel 1968.

Le interpretazioni della calzatura nella storia sono state molteplici ed eterogenee, a volte anche antipodiche. Ciò viene perfettamente espresso attraverso il confronto tra due film entrambi di culto ma con ruoli femminili molto differenti: da una parte troviamo infatti Pretty Woman in cui Julia Roberts “passeggia” sui marciapiedi di New York indossando i cuissardes in vernice e con tacchi a spillo, dall’altra invece ci vengono presentati in una chiave molto più sofisticata nel film Il diavolo veste Prada in un outfit di Chanel indossato da Anne Hathaway.

Per la stagione le proposte sono innumerevoli: per Christian Louboutin il modello è sexy e avvolgente, caratterizzato da una zip sul tacco e dalla peculiare suola rossa; per Gucci la chiave di elaborazione è invece l’aderenza, che porta gli stivali ad uniformarsi alla gamba.

Burberry invece li presenta più ampi ed in rettile, pensati da portare con i leggings, mentre Moschino azzarda una sovrapposizione di decori metallici alla vernice contestualizzati in un total look davvero piratesco. Giorgio Armani e Fendi puntano invece alla sobrietà realizzandoli in pelle e cuciture a vista.

La mia scelta: Burberry.

Avvertimento: è necessario sottolineare che per quanto magnifiche, queste calzature non sono adatte a tutte le donne… attenzione all’effetto “gatto con gli stivali”!

God save McQueen.

Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.