MODA/ H&M e la moda ecosostenibile: una lunga storia d’amore.

Sempre più aziende del settore scelgono di rivolgere la propria attenzione all’ambiente realizzando piccole collezioni ecosolidali e sfruttando tessuti e cicli produttivi a basso impatto ambientale. Dato il successo delle precedenti capsule collection, il colosso svedese dell’abbigliamento ritenta la strada dell’ecosolidale con la Conscious Collection, una linea realizzata interamente con materiali ecocompatibili. 

di Francesca Di Iullo

hmcc2Tra queste imprese, è senza dubbio H&M quella che si sta distinguendo per le sue iniziative di  abbigliamento ecosostenibile. Il marchio svedese, infatti, ha grandi progetti: arrivare al 2020 con una produzione tessile rispettosa dell’ambiente al 100 %.

Un anno fa, aveva lanciato sul mercato la Garden Collection, ideata per la bella stagione e realizzata  con cotone organico, ritagli di stoffa e tessuti riciclati. L’originalità degli abiti, unita alle ottime intenzioni del marchio hanno fatto sì che i capi fossero introvabili sin da subito.

Dopo la messa in vendita di questa linea, hanno continuato a fare la loro comparsa sugli scaffali t-shirt e alcuni accessori a “impatto zero”. Inoltre da poche settimane è disponibile la Sustainable Style, collezione coloratissima per la prossima stagione primavera-estate. Come la passata Garden Collection, anche questa linea è destinata a rimanere poco nei negozi, essendo una collezione “capsule”.

Il grande successo delle suddette iniziative ha incoraggiato la Hennes & Mauritz a intraprendere definitivamente la strada dell’ecosostenibile. Infatti, a partire dal 14 aprile sarà disponibile la Conscious Collection, linea destinata a perdurare nel tempo e assolutamente amica dell’ambiente. Oltre all’impiego degli ormai noti cotone biologico e scarti tessili, la linea prevede capi in poliestere riciclato ricavato dalle bottiglie in plastica e in Tencel (o Lyocell), una fibra innovativa simile alla seta, ricavata dalla cellulosa senza l’uso di alcun additivo chimico.

La collezione è minimalista date le linee semplici e i colori chiari, tra cui su tutti spicca il bianco, (non)hmcc1colore-must della prossima stagione estiva. La linea si rivolge al pubblico femminile con ampie gonne, bluse, top, pantaloni lunghi e shorts tagliati a vivo, ma anche agli uomini e ai bambini con completi e t-shirt.

A determinare il successo della linea saranno i prezzi contenuti, che oscillano tra gli 8 e i 50 euro circa, ma anche la scelta della testimonial: la top model Natasha Poly, già volto della Garden Collection, e ritratta questa volta con un’inedita chioma castano scuro.

 Il monomarca svedese si dichiara soddisfatto per l’iniziativa che sembra stia già facendo parlare molto di sé. Infatti, la responsabile del design Ann-Sofie Johansson ha così commentato: “Non si parla più semplicemente di cotone organico, ma delle possibilità di creare un’intera linea alla moda con materiali intelligenti a livello ambientale, che sono ora immense. Disegnando la Conscious Collection abbiamo l’opportunità di mostrare una grande varietà di ciò che è possibile fare usando tessuti più sostenibili”.

 

SULLO STESSO ARGOMENTO

MODA & TENDENZE/ H&M e Unicef insieme per l’acqua potabile

POTREBBERO INTERESSARTI

MODA/ The Obscur side of fashion

MODA/ Carine Roitfeld abbandona Vogue Paris.


Fino al 31 dicembre 2016 puoi attivare una copertura per il rischio terremoto con sconti fino al 50%.